Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Gargano: "Sono un lottatore. Non mollo"


Gargano: 'Sono un lottatore. Non mollo'
29/04/2011, 13:04

Col Genoa Mazzarri riproporrà al pubblico del San Paolo il centrocampista uruguaiano Walter Gargano dal primo minuto: non accade dal 6 marzo, dalla sfida con il Brescia. Quel giorno a Fuorigrotta i tifosi non furono teneri nei confronti del Mota, che sbagliò un paio di clamorosi appoggi nel finale di gara, a dimostrazione proprio di una scarsa serenità. Ora che l'ha ritrovata, è giusto dargli fiducia perchè il centrocampo del Napoli non può prescindere dal suo dinamismo. Proprio sul reparto mediano, il d.s. Bigon sta lavorando in proiezione futura e Gargano (32 presenze in campionato, nessun gol all'attivo) rappresenta un interrogativo da risolvere. Il Villarreal ha fatto un timido sondaggio, ma l'uruguaiano ha più volte ribadito di avere le idee ben chiare: "Dal mio arrivo in Italia, ritengo di essere cresciuto, ma so di avere ancora margini di miglioramento. Certo, mi capita talvolta di sbagliare. Però, sono un lottatore e non ho intenzione di mollare". Anche perchè una volta conquistato l'obiettivo Champions, sarebbe poi un peccato dover lasciare spazio ai vari Inler, Almiron, Palacios o N'Dinga, tanto per fare i nomi di quattro centrocampisti accostati al Napoli nell'ultimo periodo.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©