Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Garrone non perdona Cassano:"Offese troppo dure"


Garrone non perdona Cassano:'Offese troppo dure'
04/11/2010, 18:11

Garrone: Cassano? Troppo grave, parole molto dure A 'Striscia': "Con noi era arrivato ad essere quasi normale" .  Tapiro d'Oro e ramoscello d'ulivo. E' così che Striscia la Notizia ha cercato di ricomporre la frattura tra il presidente della Sampdoria, Riccardo Garrone, e Antonio Cassano. Dopo essersi visto recapitare il tapiro Garrone ha fatto intendere di non essere ancora disposto a perdonare il calciatore per gli insulti ricevuti. "E' stato troppo grave. Se l`avesse detto a quattrocchi", ha spiegato Garrone, "ma ha usato delle parole molto dure. Teniamo conto di quello che ho fatto per lui. Lui riconosceva solo la mia autorità, nient`altro. Aveva ragione Del Neri che mi diceva: un giorno farà con lei quello che ha fatto con Sensi e con il Presidente del Real Madrid". Garrone ha poi spiegato che Cassano lo ha insultato davanti ai compagni di squadra: "Ha avuto uno scatto d`ira e credo fosse così infuocato da non ricordarsi cosa ha detto", ha affermato Garrone, "Antonio ha recuperato moltissimo con noi ed era arrivato ad essere quasi normale, se si può usare questo termine. In fondo è un buono e generoso, ma quando gli scatta".(Apcom)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©