Sport / Calcio

Commenta Stampa

La clamorosa dichiarazione del presidente della Samp

Garrone:"Lippi non convoca Cassano per un brutta storia"


Garrone:'Lippi non convoca Cassano per un brutta storia'
04/11/2009, 13:11

Potrebbe essere la chiave per risolvere il "caso Cassano" la dichiarazione rilasciata dal presidente dalla Sampdoria Riccardo Garrone ai microfoni di Radio Capital.
Una notizia che ha stranamente avuto un'eco relativamente scarsa ma che andrebbe invece presa in serissima considerazione dalla Federcalcio. Le parole di Garrone, infatti, appaiono inequivocabili: "Cassano ha una spiegazione che conosco anche io e di cui non intendo parlare. Io con con Lippi non ho mai parlato, non mi sono mai permesso di parlare di Cassano. Può darsi che un giorno venga fuori questa storia...e sarà una storia molto molto brutta". Probabilmente, il patron dei blucerchiati, si è lasciato sfuggire una dichiarazione di troppo che in tanti hanno poi tentato di sminuire o addirittura di "censurare".
Di sicuro, però, la non convocazione in nazionale di colui che è considerato uno dei migliori giocatori del campionato Italiano delle ultime due stagioni appare immotivata o, comunque, motivata in maniera non esauriente dal ct Lippi. Si attendono le reazioni di Abete; sperando che la cosa non passerà come si teme sotto silenzio e che ci sarà la volontà da parte di Federcalcio di far luce su una vicende che, adesso, appare più che mai oscura.
I tifosi hanno il diritto di sapere.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©