Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Gazzetta: la fine del mondo si chiama Napoli


Gazzetta: la fine del mondo si chiama Napoli
07/01/2012, 11:01

Si riprende, dopo la pausa natalizia. E per il Napoli c'è la necessità di accelerare. In campionato, certo, perché c'è l'urgenza di risalire la classifica, di rientrare nel giro delle prime posizioni. E per farlo ci sarà bisogno di vincere, di conquistare punti pesanti. Ecco perché Walter Mazzarri sta pressando sulla squadra per creare la tensione giusta per affrontare la trasferta di Palermo. Sfida che arriva quattro giorni prima dell'esordio in coppa Italia, al San Paolo, contro il Cesena. Si tratta di un incontro importante, che l'ambiente sente in maniera particolare, perché potrebbe aprire a una nuova super contesa con l'Inter nei quarti di finale. E, perché no, ad un primo obiettivo da poter centrare come la conquista del trofeo nazionale, appunto. Non ci saranno novità di rilievo per il posticipo di Palermo. Mazzarri non ha intenzione di stravolgere la squadra dopo le due settimane di vacanze concesse per la pausa natalizia. L'unica diversità rispetto alle consuetudini della vigilia potrebbe essere la convocazione di Edu Vargas. Ci sta pensando, l'allenatore. E oggi, prima d'imbarcarsi sul volo per la Sicilia, scioglierà la riserva. L'attaccante cileno si è allenato per la prima volta ieri pomeriggio coi nuovi compagni, a Castelvolturno, e dopo la rifinitura di questa mattina saprà se si trasferirà a Palermo con la squadra o resterà in sede ad allenarsi. Anche se dovesse partire, in ogni modo, il neo acquisto sarebbe destinato alla tribuna. Ci saranno i titolarissimi, dunque, alla Favorita, con la sola esclusione di Ezequiel Lavezzi atteso nelle prossime ore a Castelvolturno dopo aver trascorso le vacanze in Argentina.Non vuole correre rischi, il tecnico, nonostante si ritroverà di fronte un avversario che dovrà fare a meno di cinque titolari. Ma l'opportunità è troppo importante per lasciarsela sfuggire. Mancano tre giornate alla conclusione del girone d'andata e il Napoli è a meno 10 dal primo posto. Nei programmi di Mazzarri c'è l'intenzione di provare a fare il pieno contro Palermo, Bologna e Siena. Turnover La gara di coppa Italia contro il Cesena, giovedì sera, permetterà all'allenatore di rivedere in azione alcuni di quei giocatori che finora hanno avuto pochissime possibilità di giocare. Come Fernandez, Britos e Fideleff, per esempio, che dovrebbero rimpiazzare Campagnaro, Cannavaro e Aronica, mentre in attacco è dato per scontato l'esordio di Edu Vargas che potrebbe giocare alle spalle di Cavani, insieme con Pandev. Il test di coppa servirà a Mazzarri per avere un quadro definitivo sulle condizioni ed il recupero di Britos e Donadel, ingaggiati nella scorsa estate,ma costretti a fermarsi a settembre per problemi fisici: con Vargas, potrebbero essere i rinforzi di gennaio per l'allenatore anche se il club sta per concludere, col Cesena, lo scambio Santana- Candreva. Fonte: Gazzetta dello Sport

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©