Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

CdS: VA A PALERMO

GdS - De Laurentiis ha bloccato Gasperini


GdS - De Laurentiis ha bloccato Gasperini
19/05/2011, 09:05

Ventiquattr’ore dopo: il rinvio s’è reso necessario per evitare situazioni imbarazzanti che si sarebbero potute creare nel corso della cena offerta, ieri sera, da Aurelio De Laurentiis a tutti i componenti dello staff tecnico e medico, alla squadra e ai dipendenti per festeggiare il terzo posto e la qualificazione in Champions League (menù a base di pesce e la musica di Guido Lembo). Così, l’incontro tra il presidente e Walter Mazzarri (che oggi porterà la squadra a cena in un ristorante di Pozzuoli, l’«Europa») è stato rimandato a stamattina, probabilmente nell’hotel sul lungomare che ospita De Laurentiis durante i soggiorni napoletani. La suite sarà vietata a chiunque, perché il confronto si prevede abbastanza deciso. L’allenatore farà una serie di richieste che vanno dall’adeguamento economico del suo contratto nell’ordine di 300 mila euro a stagione, che porterebbero lo stipendio annuale a 2,1 milioni di euro, al rafforzamento dell’organico in modo che la squadra non faccia soltanto da comparsa in Europa (a proposito: ieri l’agente Bilardo ha offerto l’esterno Rivas del Bari al club azzurro). Inoltre, Mazzarri gli chiederà minori intromissioni nelle questioni tecniche. Per intenderci, il tecnico non ha per niente gradito la sortita del presidente nel dopo partita di Lecce, quando accusò la squadra di scarso impegno.
Niente sconti - Non ha alcuna intenzione De Laurentiis di cedere. Di sicuro, non lo libererà. E anche se l’allenatore dovesse presentargli le dimissioni, lui le respingerebbe. I suoi atteggiamenti l’hanno particolarmente irritato negli ultimi due mesi. E per questo motivo lo costringerà ad accettare le proprie condizioni, pena un anno da vivere da disoccupato. A Mazzarri, così come a tutta la squadra, andrà il premio di qualificazione in Champions (50 mila euro) e non sono previsti ulteriori versamenti. Dunque, sarà un prendere o lasciare per un braccio di ferro che potrebbe costringere l’allenatore alla resa e, dunque, a continuare la sua esperienza napoletana. Nelle ultime ore, infatti, l’ipotesi di un dietro front sta prendendo corpo.
Piano B - Non si farà trovare spiazzato De Laurentiis, comunque, se l’allenatore dovesse impuntarsi e decidere di chiuderla lì col Napoli. In questo caso, è già stato bloccato Giampiero Gasperini (corteggiatissimo anche dal Palermo) che sul piano tattico è quello che meglio si addice alle caratteristiche dei giocatori attuali. Ma, il presidente non ha perso la speranza di convincere Edy Reja, colui che ha restituito a Napoli la Serie A e il grande calcio. Da Roma, arrivano le smentite, ma il tecnico laziale potrebbe prendere seriamente in considerazione l’ipotesi di un ritorno: il presidente lo vorrebbe nel ruolo di direttore tecnico. Lui, invece, ha ancora tanta voglia di misurarsi in panchina. L’altra idea suggestiva è legata ad un altro ritorno: Claudio Ranieri. L’ex tecnico della Roma s’è detto pronto a rispondere ad un’eventuale chiamata di De Laurentiis. Lui garantirebbe quella esperienza europea che manca a Gasperini e Reja. Tra qualche ora dovremmo avere qualche certezza in più.
FONTE: Gazzetta dello Sport

Secondo quanto riferisce, invece, il Corriere dello Sport, Gasperini sarebbe ormai ad un passo dal Palermo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©