Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

TORNA IL CAPITANO

GdS: Cannavaro per mettere la museruola a Dzeko


GdS: Cannavaro per mettere la museruola a Dzeko
21/11/2011, 09:11

Quando c’è lui, non si prende gol. Almeno negli ultimi 180’ è stato così. Paolo Cannavaro ha messo la museruola agli attaccanti di Udinese e Lazio, ma domani gli toccherà il compito più difficile dell’intera stagione: fermare le punte del Manchester City.
«Noi siamo pronti,madegli inglesi temo soprattutto Dzeko — ha detto il capitano del Napoli —, per me è il più forte centravanti del momento. L’ho sfidato già lo scorso anno, quando giocammo in amichevole con il Wolfsburg, ed è davvero arduo riuscire a marcarlo perché ha una forza fisica impressionante».
Mancini lo ha tenuto a riposo contro il Newcastle proprio in vista dell’appuntamento del San Paolo e, dunque Cannavaro dovrà prepararsi a ripetere una prestazione di altissimo livello, come in occasione del match d’andata. Attenzione massima All’Etihad, Dzeko e Aguero misero a ferro e fuoco la difesa azzurra nei primi venti minuti. Poi, però, Campagnaro ed Aronica montarono la guardia ed alla fine De Sanctis capitolò solo dinanzi ad una punizione mancina di Kolarov.
In campionato, il Napoli può vantare la seconda miglior difesa con appena sette reti al passivo in dieci partite. Diverso, invece, il discorso in Champions dove nel bilancio complessivo (5 gol incassati in quattro partite) pesa moltissimo la tripletta di Mario Gomez del Bayern all’Allianz Arena. Quel giorno, però, Cannavaro era squalificato e così il bomber tedesco ha avuto vita facile contro Federico Fernandez. Inoltre, Mazzarri decise di cambiare atteggiamento tattico e la squadra dimostrò di non aver ancora assimilato i meccanismi della linea a quattro.
No esperimenti - Domani, dunque, non ci saranno esperimenti. Solito modulo e soliti uomini. Le marcature, invece, dipenderanno dalle scelte di Mancini. Aguero scalpita per giocare nello stadio che ha ispirato suo suocero Diego Armando Maradona, Dzeko a Fuorigrotta ha già segnato proprio con il Wolsfburg e Balotelli che a Napoli ha la fidanzata saprebbe a chi dedicare un gol. Sin qui, in Champions il City ha segnato sei reti, esattamente come gli azzurri. Gli inglesi arriveranno oggi in città ed in serata faranno un sopralluogo allo stadio, senza però effettuare la consueta rifinitura. Alloggeranno in uno dei lussuosi alberghi del Lungomare, aspettando di assaggiare domani sera il prato del San Paolo (in tribuna si aspetta il sindaco De Magistris). Lì, il Napoli di DeLaurentiis è ancora imbattuto in Europa. Merito di Marek Hamsik (3 reti in casa tra Champions,, Intertoto e Uefa del 2008),ma anche della difesa. A partire da Paolo Cannavaro.
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©