Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

RASSEGNA STAMPA

GdS: "Cavani a Palermo tra fischi e applausi"


GdS: 'Cavani a Palermo tra fischi e applausi'
09/01/2012, 10:01

Che bello l’applauso del Barbera! Così prolungato che dagli occhi felici di Edinson Cavani viene già qualche lacrima. «Mi sono emozionato perché io rispetto i miei ex tifosi e sono stato contento per l’applauso dopo il gol. Sono felice anche per il Napoli, non vinceva qui da 43 anni ed è stato importante questo successo perché ci permette di non perdere contatti con l’alta classifica», ha detto l’uruguaiano
Il gol - Il cronometro segna 9’ dall’inizio del secondo tempo quando l’attaccante uruguaiano s’inventa uno dei suoi gol, con un destro a rientrare che rende inutile il volo di Benussi. Una prodezza che chiude la partita, che rende ancora più triste la realtà del Palermo. Lui, nemmeno esulta: l’aveva promesso alla vigilia. Alza lo sguardo al cielo e si consegna all’abbraccio dei compagni. Ed è in quel preciso istante che la gente di Palermo comincia ad applaudire quel giovane talento che proprio in questa città ha avuto modo di crescere e di migliorarsi prima di risalire lo Stivale per raggiungere Napoli. «Vuol dire che il modo di essere paga - sottolinea il Matador -, io non ho mai mancato di rispetto a nessuno». Tre anni con la maglia rosanera appiccicata sulla pelle sono stati sufficienti perché l’affetto per questo ragazzo restasse tale anche dopo l’addio.
Fischi e applausi - Quel sentimento ha generato anche rabbia e delusione per una volontà espressa: quella di voler andar via. Ed allora, ecco venir giù i fischi da ogni settore dello stadio quando Edy tocca il primo pallone. Gli stessi che ne accompagnarono i 90 minuti dello scorso campionato, i primi da avversario. Ed allora, senza Lavezzi e con un super Pandev, Cavani prende per mano i compagni, trasmettendo loro tutta la determinazione che tiene dentro di sé. «Sì, penso in grande. Non solo al terzo posto, perché io voglio vincere tanto col Napoli». Ecco perché non stupisce che i primi applausi siano dei tifosi napoletani che ne apprezzano l’universalità del suo gioco: gol,maanche recuperi difensivi.
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©