Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

E CON LUI IL NAPOLI

GdS: "Cavani torna ad essere protagonista"


GdS: 'Cavani torna ad essere protagonista'
14/02/2012, 12:02

Edinson Cavani compirà oggi 25 anni. Ieri ha segnato il suo tredicesimo gol in campionato, il ventesimo di questa stagione. Un’annata per certi versi simile a quella passata, che invece sembrava irripetibile (33 reti totali). Un regalo di San Valentino in anticipo quello del Matador per i tifosi del Napoli.
Rigore pesante - L’ultima volta che si era presentato sul dischetto, a Siena, Cavani si era fatto ipnotizzare da Pegolo. Ieri, dopo che Sorrentino aveva commesso fallo in area proprio su di lui, ha preso il pallone ed è andato convinto a calciare un rigore pesante nell’economia della stagione del Napoli. Gli azzurri infatti non riuscivano a vincere da Palermo (8 gennaio) e anche in quella occasione Cavani fu grande protagonista: «Questo successo ci voleva, siamo usciti da un momento delicato. Abbiamo giocato una buona gara sotto il piano dell’intensità, della voglia e del carattere. Non dite, però, che eravamo in crisi perché la squadra ha sempre lottato, lo ha fatto anche quando le cose sono andate male. Avevamo tanta voglia di rifarci, ci siamo parlati molto in questi giorni e abbiamo fornito una risposta importante. Sogniamo di andare avanti in Champions League e di battere il Chelsea, ma viene prima la trasferta di Firenze e dobbiamo recuperare ancora punti in campionato. Certo, con gli inglesi sarà dura. Tuttavia, possiamo fare il colpaccio. Anche loro dovranno stare attenti".
Presto il miglior Napoli - Nella ripresa, il Matador ha lottato su tutti i palloni anche se quella di ieri non è stata certamente la miglior serata sua e del Napoli.

Mazzarri lo sa bene: «Volevo il risultato pieno e lo abbiamo ottenuto - ha spiegato il tecnico - Stavolta gli episodi ci hanno dato ragione,maaltre volte abbiamo giocato decisamente meglio. Si vedeva che non eravamo sereni, quando ci scrolleremo un po’ di tensione da dosso, allora tornerà il miglior Napoli».

Il tecnico toscano ha intenzione di onorare il suo contratto che scade nel 2013, ma ieri il presidente del Catania, Antonino Pulvirenti, ha detto: «Ho sentito anche io le voci che vorrebbero Montella il prossimo anno al Napoli. Non mi sorprendono perché sta facendo bene. Comunque, noi non lo tratterremo contro voglia".
A Firenze alle 18.30? In futuro, si vedrà. Intanto, c’è da pensare alla Fiorentina: la partita di venerdì potrebbe essere anticipata alle 18.30 oppure alle 19, come ha svelato l’amministratore delegato del club viola Sandro Mencucci, spiegando che la richiesta è arrivata direttamente dal Napoli.
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©