Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IPOTESI DI CONFRONTO

GdS: De Laurentiis-Hamsik, oggi il primo ciak


GdS: De Laurentiis-Hamsik, oggi il primo ciak
14/07/2011, 11:07

Ieri Marek Hamsik era a Bratislava, dove ha assolto ai suoi doveri di testimonial della Nike per la Slovacchia firmando autografi ai suoi tifosi. Oggi, sarà regolarmente a Castelvolturno per il raduno del Napoli e dunque avràmododi leggere sui giornali, ancora una volta, gli attestati di stima che gli sono arrivati da parte di Massimiliano Allegri.
Questione di sguardi - Se Aurelio De Laurentiis farà in tempo a tornare da Venezia, dove si è intrattenuto ieri per impegni cinematografici, lui ed Hamsik potranno incrociarsi per la prima volta da quando Marek ha parlato del suo futuro affermando di essere pronto «a valutare con la società azzurra l’eventuale offerta di un grande club e di essere lusingato dall’interesse del Milan, la squadra più titolata del mondo ». Si guarderanno negli occhi Hamsik e De Laurentiis,ma non sarà certamente questo il giorno del faccia a faccia tra i due. Sicuramente, se Marek vorrà avere un confronto con il presidente, che non è intenzionato a cederlo se non dinanzi ad un’offerta «indecente», dovrà chiederglielo di persona perché i rapporti tra il due sono sempre stati ottimi ed inoltre De Laurentiis non ama gli intermediari. In tal senso, di recente il presidente parlando della questione ha detto: «Raiola con me ha trovato un muro ». Un’affermazione che certo non avrà fatto piacere all’uomoche ormai da qualche mese cura gli interessi di Hamsik, insieme all’agente del giocatore Venglos.
Re del mercato - Marek troverà un Napoli radicalmente cambiato. De Laurentiis è stato sin qui il re del mercato. Ha acquistato sette giocatori e rivoluzionato in pratica sia la difesa che il centrocampo. Ci sono, però, diversi giocatori in esubero che Riccardo Bigon è impegnato da ieri a sistemare. Si tratta di Cigarini (che piace all’Atalanta e per il quale è stato intavolato un discorso con il Genoa), Rinaudo (che interessa al Lecce), Mannini (c’è stato un sondaggio del Novara), Sosa (seguito dal Racing) e Bogliacino (Pioli lo porterebbe con piacere a Palermo, ma ieri c’è stato un contatto con il Bologna). Da valutare, invece, la posizione di Walter Gargano, attualmente impegnato in Coppa America come Cavani, Lavezzi e Zuniga. De Laurentiis non ha escluso un’ eventuale cessione del Mota, elemento ritenuto comunque preziosissimo dal Napoli. Villarreal e Borussia Dortmund ci stanno riflettendo mentre in Italia sia Fiorentina che Genoa potrebbero formulare un’offerta. Che però, secondo il Napoli, non dovrà essere inferiore ai 7 milioni di euro. Dovesse andar via l’uruguaiano, tornerebbe forte la candidatura di Palacios del Tottenham.
Questione attaccante - Davanti, il presidente De Laurentiis ha promesso un altro investimento. Serve un vice Cavani e l’ipotesi Trezeguet resta la più accreditata. Bianchi ed Amauri, uno per il costo del cartellino e l’altro per l’ingaggio, non convincono. Floccari potrebbe essere la carta a sorpresa, specialmente ora che nella Lazio è chiuso da Cissè.
FONTE: Gazzetta dello Sport

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©