Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL CILENO DIVIDE

GdS: DeLa-Mazzarri, Vargas il pomo della discordia


GdS: DeLa-Mazzarri, Vargas il pomo della discordia
05/04/2012, 11:04

Aurelio De Laurentiis vorrebbe mettere benzina verde nel motore del Napoli per il rush finale di stagione, ma Walter Mazzarri sembra ritenere la sua squadra un diesel ed è convinto che i titolarissimi nelle ultime otto partite di campionato garantiranno agli azzurri il cambio di marcia necessario. Tuttavia, qualche accorgimento, anche in corso d'opera, ci sarà. Non a caso ieri, in conferenza stampa l’allenatore ha parlato esplicitamente di Fernandez e Vargas. In precedenza era accaduto di rado.

Discordia - Il pomo della discordia è principalmente il cileno. A gennaio, infatti, De Laurentiis ha speso ben 11 milioni di euro per portarlo in Italia e di conseguenza si sarebbe immaginato unmaggiore impiego di Turboman. Dietro i tre tenori, però, c'è Pandev e così Vargas sta mordendo il freno. Del resto, quando è stato chiamato in causa (6 volte in campionato per un totale di appena 92’) non ha certamente fatto vedere le doti di cui dispone. Contro la Lazio, però, sarà Vargas l’unica punta in panchina, visto che i quattro moschettieri dell’attacco potrebbero giocare finalmente insieme, ed allora il cileno dovrà farsi trovare pronto qualora all’Olimpico ci sia bisogno di lui. Fernandez, invece, in vista di domenica contende un posto a Britos (favorito e comunque, per il futuro, si è ormai guadagnato il ruolo di vice Cannavaro.

«Adesso ho mentalizzato al meglio imeccanismi del reparto», ha confidato l'argentino, che soltanto nell’ultimo periodo ha sfruttato le (poche) occasioni a sua disposizione.

FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

PdM

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©