Sport / Calcio

Commenta Stampa

OSSERVATO SPECIALE

GdS: "Hamsik, Milan e Chelsea ti guardano"


GdS: 'Hamsik, Milan e Chelsea ti guardano'
20/02/2012, 10:02

Stavolta non ci saranno attenuanti. La questione è talmente seria che chi ha il dono del talento non potrà tirarsi indietro, dovrà imporlo ai compagni e agli avversari per poter poi vivere un’esperienza unica. Sa bene, Marek Hamsik, che da lui Napoli si aspetta grandi cose, contro il Chelsea. D’altra parte, se mezza Europa lo rincorre da qualche anno, vuol dire che il suo tratto è quello di un campione. Domani sera il San Paolo lo terrà d’occhio, ne seguirà ogni movimento apprezzandone, magari, qualche giocata di prestigio. Tipo quelle che ha esibito venerdì, contro la Fiorentina. Il suo destro ha saputo costruire due tagli per gli inserimenti vincenti di Cavani e ha anche saputo deliziare il pubblico del Franchi con un’attenta regia, tanto da meritarsi l’applauso dello stadio fiorentino nel momento della sostituzione. «È stata una vittoria molto importante che ci ha permesso di avvicinarci al terzo posto. Siamo stati bravi a costruirci subito il vantaggio e a difenderlo senza mai mollare», ha detto il centrocampista slovacco che domenica dovrà saltare la sfida con l’Inter per squalifica.
Suggestione Champions - Di sicuro, non salterà la super sfida con il Chelsea: in gioco c’è il passaggio ai quarti di finale di Champions League. Ormai, in città non si parla d’altro da qualche settimana e l’argomento è oggetto di discussione anche tra i giocatori. «Firenze è stato una sorta di esame che abbiamo superato brillantemente proprio in vista della gara di domani sera. La Champions è qualcosa di troppo grande per questa città e per tutti noi. Dunque, sotto con il Chelsea ed è vietato rilassarsi», avverte Hamsik. Che non verrà osservato soltanto dal pubblico napoletano. Non è un mistero, infatti, che diversi club europei e italiani (Milan) farebbero carte false pur di assicurarsene le prestazioni.
Futuro napoletano - Ma il decisionismo di Aurelio De Laurentiis è servito per smontare qualsiasi tentativo di pressione sul ragazzo. «Marek è un giocatore importante per il mio progetto e non lo cederei nemmeno se mi portassero 50 milioni di euro», ha detto il presidente napoletano. Tra i club interessati, c’è ancora il Chelsea. Prima Mourinho e successivamente Ancelotti hanno provato, timidamente, a lanciare messaggi al centrocampista. Ma i continui no di De Laurentiis hanno fatto sì che la questione si chiudesse senza ulteriori strascichi. Il magnate Abramovich, tuttavia, lo osserverà attentamente, domani sera, perché non ha ancora perso del tutto le speranze di portarlo a Londra. Nel frattempo, però, Hamsik sta valutando l’offerta del Napoli che gli ha proposto il prolungamento del contratto in scadenza nel 2015. Il giocatore ha chiesto un robusto aumento dell’ingaggio annuale (dagli attuali 1,8 milioni a 3 milioni). Le parti stanno cercando un accordo che al momento non è stato ancora raggiunto. Nelle ultime settimane, comunque, il giocatore ha ribadito in un paio di occasioni che è intenzionato a continuare l’esperienza napoletana. Nella scorsa estate aveva rivelato la volontà di giocare nel Milan, trattativa che sarebbe stata favorita dall’intervento di Mino Raiola. Ma nemmeno l’esperienza e l’abilità del procuratore sono state utili per convincere De Laurentiis.
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©