Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

TRA L'OGGI E IL DOMANI?

GdS: Hamsik-Balotelli, sfida tra i sogni di Napoli


GdS: Hamsik-Balotelli, sfida tra i sogni di Napoli
22/11/2011, 11:11

In Champions c'è una sfida in più: ad Hamsik i tifosi chiedono una storica qualificazione agli ottavi, mentre Mario, punta del Manchester City, potrebbe essere il campione del domani: non ha mai nascosto il suo amore per la città, anche se sotto il Vesuvio non sempre fa notizia in positivo.
Fanno sognare Napoli in maniera diversa, ma comunque alimentano le fantasie di una tifoseria unica. Sono Marek Hamsik e Mario Balotelli, due ragazzi agli antipodi per carattere, ma attesi protagonisti. Lo slovacco perché può trascinare il Napoli dove non è mai arrivato in oltre 80 di storia: agli ottavi di Champions League. L'altro perché ogni volta che mette piede a Napoli fa notizia, non sempre positiva. E se Marek è, pur giovanissimo, un padre di famiglia dalla vita ritirata, non altrettanto si può dire del 'bad boy' più amato dalla tifoseria del City.
IL MOMENTO DI MAREKIARO — La sua stagione fino a questo momento non è stata particolarmente brillante. Ha sofferto gli impegni ravvicinati. Ora i mancati impegni con la nazionale slovacca nell'ultima sosta gli hanno consentito di potersi allenare per bene. "Lo vedo riposato e ricaricato" assicura Mazzarri, pronto a scommettere su una delle sue arme migliori. Gli inserimenti di Marek fra le linee possono risultare micidiali e poi ha più motivazioni: perché se all'andata fosse saltato (primo in barriera) sulla punizione-gol di Kolarov oggi il Napoli probabilmente sarebbe a un passo della qualificazione. E poi ci tiene a far bella figura davanti a Mancini, che dai tempi dell'Inter lo vorrebbe con sé in squadra.
BALOTELLATE — La prima volta che Mario mise piede a Napoli da turista, giugno 2010, è finito nei verbali di una inchiesta per camorra, visto che per curiosità volle vedere le piazze di spaccio a Scampia. Inchiesta per la quale lo scorso settembre è dovuto tornare per essere interrogato dalla Procura napoletana. Non ha mai nascosto la simpatia per la città ("Napoli mi piace tanto", ha detto martedì scorso dopo la partita all'Olimpico con l'Italia) e per la tifoseria napoletana, che ricambia con entusiasmo sperando che il ragazzo possa decidere un giorno di vestire la casacca azzurra, visto anche gli ammiccamenti dell'onnipresente agente Raiola. E così ieri sera quando, poco dopo le 22, è uscito per far due passi dall'albergo (pare autorizzato da Mancini) per portare la fidanzata Raffaella Fico in un famoso ristorante sul lungomare ("La Bersagliera"), di fronte all'albergo, si è subito creato un codazzo di tifosi e la notizia si è sparsa in un batter d'occhio in città. Probabilmente Mancini lo ha lasciato andare perché Balotelli stasera starà fuori per il turn-over. Comunque sia, qualunque cosa faccia Mario fa notizia.
FONTE: Maurizio Nicita per Gazzetta.it
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©