Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

"MA AURELIO E' SERENO"

GdS: "Il Napoli non sa più vincere"


GdS: 'Il Napoli non sa più vincere'
24/10/2011, 10:10

Non sa più vincere, il Napoli. Nelle ultime 5 gare, infatti, ha conquistato una sola vittoria, contro l’Inter a San Siro. Quello di Cagliari, invece, è il terzo pareggio dopo quelli ottenuti contro Fiorentina e Bayern Monaco in mezzo ai quali s’inserisce la sconfitta interna col Parma. Statistiche che non preoccupano Aurelio De Laurentiis che ha commentato soddisfatto il risultato del Sant’Elia. «Il campionato è lungo, bisogna stare calmi, perché siamo tutti lì. Visto? La Juve s’è fermata, mentre è rientrata la Roma con quel gran gol di Lamela, un talento che abbiamo inseguito in tanti. Credo che in Italia bisognerebbe avere il coraggio di lanciare i giovani», ha detto il presidente del Napoli
Più turnover - Se fosse stato per lui avrebbe tenuto a riposo almeno un altro paio di giocatori oltre ai quattro a cui Mazzarri ha rinunciato inizialmente. «Per noi è molto più importante la gara con l’Udinese (mercoledì al San Paolo) che questa a Cagliari. Io avrei fatto riposare pure qualcun altro. Non si può far giocare uno solo perché deve sbloccarsi». Il riferimento è abbastanza chiaro, si tratta di Edinson Cavani. L’attaccante uruguaiano non è stato all’altezza delle proprie qualità, penalizzato anche dalla decisione dell’allenatore di arretralo a centrocampo a pressare su Daniele Conti. Probabilmente, Mazzarri avrà raggiunto il suo scopo, ma la fase offensiva ne ha sofferto abbastanza senza il proprio punto di riferimento. È andato oltre, De Laurentiis, e s’è spinto già al turno infrasettimanale in programma mercoledì sera. Al San Paolo arriverà la capolista che a Napoli ha vinto nelle ultime due stagioni. «Sarà dura, vedrete. Guidolin è un uomo intelligente, gioca un bel calcio »
Pericolo Manchester - Negli spogliatoi di Cagliari è arrivata pure la notizia del 6-1 rifilato dal City allo United nella domenica del derby di Manchester. E saranno proprio gli azzurri di Roberto Mancini a contendere la qualificazione al Napoli. Le due squadre s’incontreranno al San Paolo il prossimo 16 novembre, «Per la verità, sono molto stupito da questo risultato. In ogni modo, la Champions League è un qualcosa di diverso rispetto al campionato. Quindi, ce la giocheremo alla pari», ha osservato il presidente del Napoli.
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©