Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

ORA SEGNA PURE!

GdS: "La metamorfosi di Lavezzi ha sorpreso tutti"


GdS: 'La metamorfosi di Lavezzi ha sorpreso tutti'
28/02/2012, 10:02

Ora si diverte pure. Non solo a farsi rincorrere dagli avversari, a stremarli con quelle ripartenze velocissime. Adesso, Ezequiel Lavezzi ha cominciato anche a segnare. Il che non è roba di poco conto. Anzi, per uno come lui che è sempre stato abbastanza sterile negli ultimi venti metri, è davvero straordinario pensare che abbia realizzato quattro reti nelle ultime tre partite. Un rendimento che ha sorpreso persino l’ambiente napoletano, ancora intento a chiedersi il perché di tanta astinenza. All’interrogativo ha risposto direttamente l’interessato, strappando applausi ai tifosi della Fiorentina in occasione del secondo gol al Franchi, due settimane fa, e scatenando l’entusiasmo dei napoletani con la doppietta al Chelsea ed il gol partita all’Inter.
Doppia Cifra - Una metamorfosi, sicuramente, che evidenzia quanto sia stato importante concedere al Pocho quei dieci- venti metri in più sul piano tattico, affiancandolo a Cavani. E, dunque, avvicinandolo ancor di più all’area avversaria. Un’intuizione che ha prodotto subito i risultati richiesti: sono otto le reti che Lavezzi ha realizzato finora, sei in campionato e due in Champions League. Insomma, è ad un passo dal raggiungere la doppia cifra, roba che gli era riuscita soltanto nel suo primo anno italiano, quando realizzò otto reti in campionato e tre in Coppa Italia. «Sto lavorando proprio per migliorare questo aspetto tecnico. Il gol mi è mancato tanto e adesso che ci ho preso gusto, insisterò per non fermarmi più», ha detto l’attaccante argentino.
Intesa Cavani - Comincia a funzionare alla grande,ma non c’è nessuna rivalità tra i due. Anzi, in campo si cercano, provano a scambiarsi la palla ad ogni ripartenza. Insomma, si ritrovano a meraviglia e su loro due è rivolto l’interesse di mezza Europa, incantata dal talento e dal rendimento del tandem d’attacco napoletano. Il peggio, dunque, è alle spalle. Le brutte prestazioni d’inizio anno appartengono al passato, ormai.
Che serata - Il Napoli è ritornato ad essere quella bella realtà che da un paio di anni sta sconvolgendo la mappa del campionato, attraverso un progetto tecnico e societario di alto livello: domenica sera, è caduta un’altra grande, al San Paolo. Proprio all’Inter, il Napoli ha tolto tutti e sei i punti in gioco. «E’ stata un’altra bella serata, un’altra vittoria contro una delle big del calcio italiano ed europeo che ci ha permesso di fare un bel salto in classifica. La Champions porta via tante energie fisiche e mentali, perciò aver fatto tre punti ieri è stato ancora più importante», ha osservato il Pocho riferendosi alla gara della scorsa settimana contro il Chelsea. Viaggerà verso Parma, dunque, portandosi dietro un carico di entusiasmo e la consapevolezza che con il talento che ha può pretendere ciò che vuole.
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©