Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'ARGENTINO SCALPITA

GdS: Mazzarri, come fai a tenere fuori Fernandez?


GdS: Mazzarri, come fai a tenere fuori Fernandez?
04/11/2011, 12:11

Il giorno dopo, Federico Fernandez se n’è stato tranquillo, a Castelvolturno, cercando di riposare il più possibile. La doppietta rifilata al Bayern Monaco, mercoledì notte, l’ha reso orgoglioso. Già nello spogliatoio dell’Allianz Arena il giovane difensore ha ricevuto l’abbraccio ed i complimenti di Ezequiel Lavezzi, di Fideleff e di Santana, suoi connazionali. Poi, la stretta di mano con Walter Mazzarri che, nonostante la sconfitta, ha voluto rendere merito a questo ragazzo non ancora noto al calcio italiano.
«Cosa avrei potuto chiedere di più nel giorno del mio esordio in Champions League? Avevo di fronte grandi campioni come Mario Gomez, Ribery, eppure sono riuscito a realizzare una doppietta che resterà parte integrante della mia storia di calciatore», ha spiegato Fernandez.
Impazza su Twitter - Da ieri mattina, il suo profilo su Twitter è stato preso d’assalto dai tifosi napoletani e da tanti argentini residenti in Italia. E lui per ricambiare quest’affetto ha deciso di regalare una sua maglia autografata alla persona che gli permetterà di arrivare a quota 20.000 fans. Il calcio, in ogni modo, è davvero strano, riesce a stravolgere la vita di un giovane in soli 90 minuti. Proprio quanto è accaduto a Federico Fernandez nella notte bavarese. Pensate, sabato sera, a Catania, era stato contestato dopo il gol di Bergessio. La critica ne aveva messo seriamente in discussione le qualità. Ma dalla trasferta siciliana, il difensore argentino ha tratto la motivazione per concentrarsi al massimo per l’impegno europeo.
Nonostante le critiche, non s’è lasciato andare, anzi ha saputo capitalizzare l’opportunità che gli ha dato Mazzarri, giocando tra i titolari in sostituzione di Paolo Cannavaro che ha dovuto scontare un turno di squalifica.
Sotto con la Juve - L’infortunio di Totò Aronica potrebbe consigliare all’allenatore di riproporlo nuovamente dal primo minuto, contro la Juve. Se il difensore mancino non dovesse recuperare in tempo, Fernandez sarà a destra, con Cannavaro centrale e Campagnaro adattato a sinistra. I due gol al Bayern Monaco, al di là della prestazione, sono dei bonus che il ragazzo potrà spendersi in futuro. Di certo, ha dimostrato che nel gioco aereo può competere con chiunque, Matri compreso che sarà l’avversario nel posticipo di domenica sera. Se dovesse superare indenne quest’ulteriore esame, allora per Mazzarri sarebbe davvero problematico lasciarlo fuori. Intanto, le prodezze in Baviera sono state ammirate anche in Argentina: da un mese, Fernandez fa parte della Selecion guidata da Alejandro Sabella.
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©