Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

AL DI LA' DEL BEL GIOCO

GdS: "Ora Mazzarri vuole solo vincere"


GdS: 'Ora Mazzarri vuole solo vincere'
13/02/2012, 12:02

Al diavolo la prestazione! Vuole vincere, Walter Mazzarri, al di là del bel gioco. Alla fine, anche lui si è dovuto arrendere alla praticità, perché tutto sommato contano i risultati. E quelli del Napoli sono stati mediocri in questa prima parte del nuovo anno. I numeri sono impietosi, gli ricordano che in campionato ha ottenuto un solo successo, a Palermo, alla ripresa dopo la pausa natalizia. L’ultima delusione, in ordine di tempo, risale a giovedì scorso: il Napoli è stato sconfitto nella gara d’andata della semifinale di Coppa Italia dalle seconde e terze linee del Siena.
Squadra aggressiva - Inutile chiedergli del Chelsea e della Champions League: c’è ancora una settimana prima di questo evento e nel bel mezzo è situata la trasferta di campionato, a Firenze, nell’anticipo di venerdì sera. «Lasciamo perdere i londinesi e concentriamoci soltanto sul Chievo, adesso. Ci serve il risultato pieno, l’ho detto anche ai ragazzi. È arrivato il momento di darci dentro, così come abbiamo fatto nella scorsa stagione quando, anche con fatica, riuscivamo a fare risultato pieno. Voglio vedere ferocia in fase difensiva e serenità quando abbiamo la palla. Troveremo un Chievo che ci darà battaglia, giocherà compatto e poi ripartirà. Un po’ come facevamo noi lo scorso anno, in questo abbiamo fatto tendenza»
Meno presunzione - L’idea che s’è fatto Mazzarri su questa crisi di risultati chiama in causa tutto il collettivo, a partire dalla difesa. «La squadra è viva, secondo me sottovalutiamo, seppure inconsciamente, le insidie del confronto contro le "piccole". Se invece di Reginaldo ci fosse stato Dzeko, nella situazione di giovedì, paradossalmente quel gol non lo avremmo preso. Ci siamo sentiti più forti e sicuri. Ed invece, dobbiamo ritrovare l’umiltà. Ci serve una prestazione da Chievo, nel senso che dobbiamo avere il loro stesso ardore », ha spiegato Mazzarri.
Turnover - Lo farà, il tecnico napoletano, relativamente alla difesa dove Fernandez e Grava si contenderanno il posto di Campagnaro e Britos sostituirà Cannavaro. A centrocampo, invece, ci sarà il ritorno al primo minuto di Gokan Inler, mentre in attacco il tridente non verrà modificato. «All’andata, l’ho fatto proprio con il Chievo e sono stato criticato. A Siena, in Coppa Italia, non l’ho fatto e abbiamo perso ugualmente. La verità è che ci sono ragazzi che devono ancora crescere e maturare. Con la primavera ed i campi asciutti le cose miglioreranno, vedrete ». Sul suo futuro e su alcune indiscrezioni di mercato, Mazzarri è stato lapidario: «Io ho un contratto fino al 2013, penso solo al Napoli. Del resto non me ne frega niente».
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©