Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCONTRO

Gelo di primavera


Gelo di primavera
09/05/2011, 09:05

C'è un vento freddo che aleggia su Napoli. In un maggio inoltrato, l'aria frizzante e accogliente di primavera lascia ancora il passo al soffio d'aria proveniente da ponente. Non è ancora il tempo per le buone sensazioni, nè lo sarà in questa settimana. La meteorologia, per una volta, assomiglia allo stato dell'ambiente Napoli. Il clima è in perfetta linea con l'umore. Dopo un anno brillante, ci si attendeva una primavera serena e rosea, fatta di sorrisi e sensi di gloria. E invece, allo spuntare di maggio, più che le rose sono venute fuori le spine. Ed il cielo si è fatto inaspettatamente nuvoloso sopra Castelvolturno.

GELO PRIMAVERILE - Quando si parla tramite conferenza stampa si è già fatto un passo indietro alla linea amichevole tanto elogiata in questi anni. Se poi, a bordo dello stesso aereo, non ci rivolge neppure la parola, allora il gelo non è più solo una costante atmosferica. Presidente ed allenatore parlano solo ai microfoni, e nemmeno più con toni gentili. Mazzarri il primo a rendere più chiara la sua situazione. Via da Napoli quasi certamente. De Laurentiis dà pronta la risposta con dichiarazioni al vetriolo al termine della sfida del via del Mare. Il risultato? E' tutto sulle facce dei giocatori scesi in campo. Un esempio per tutti quell' Edinson Cavani mai visto così nervoso su un campo di calcio. Se anche l'atleta di Cristo, dopo una stagione stellare, mostra nervi tesi e segni di cedimento allora vuol dire che l'aria nello spogliatoio si sta facendo pesante.

SOLUZIONI - Il presidente non incontrerà Mazzarri fino al termine del campionato. Dopo la gara di ieri De Laurentiis ha preso la sua decisione. La partita è stata troppo brutta per il "suo" Napoli, e l'influenza delle chiacchiere di questi giorni ha influito tantissimo. Pertanto, non vuol sentire parlare di contratto fino a quando non sarà finita la stagione. Il suo tecnico ce l'ha e deve portare a termine il lavoro per far godere ai tifosi al massimo le ultime due grandi sfide contro Inter e Juventus. Mazzarri, dal canto suo, forse non chiedeva altro che un pò di tempo in più...

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©