Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Genny Romano pronto per il secondo round dell'R6 Cup


Genny Romano pronto per il secondo round dell'R6 Cup
28/04/2011, 10:04

Il primo maggio torneranno a rombare le quattro cilindri della Yamaha R6 Cup. Il tempio della velocità, l’Autodromo Nazionale di Monza, ospiterà la seconda prova in calendario, e tra chi ha voglia di salutare tutti a fine gara dal podio c’è Genny Romano. Il napoletano del Moto Club Piccole Pesti è quarto in classifica generale, con all’attivo cinquantanove punti: “Alla – spiega Romano – prima di Misano Adriatico avevo un buon ritmo di gara, e questo mi ha permesso di portare a casa punti preziosi per il campionato. Iniziare bene è fondamentale perché fa morale e trasmette ottimismo agli uomini del team. Se si considera, poi, che il circuito romagnolo non è tra i miei preferiti, il risultato è più che positivo”. Il livello del monomarca organizzato dalla casa di Iwata è negli ultimi anni aumentato molto, tanto da conquistare l’appellativo di trofeo tra i più difficili in Europa; questo però non scalfisce le convinzioni e le ambizioni di Romano: “L’R 6 Cup – afferma il rider partenopeo – è bello perché abbiamo tutti la stessa moto, ed è la bravura del pilota a fare la differenza. Il trofeo in passato è stato fucina di campioni che hanno ben figurato a livello mondiale, e anche nel 2011 il livello degli iscritti è di primissimo ordine. Rispetto alla stagione passata, quest’anno ho una maggiore consapevolezza delle mie capacità. Le ultime settimane le ho trascorse ad allenarmi con il mio preparatore atletico Salvatore Procino, alla ricerca della forma migliore. Guidare una seicento richiede non solo grande concentrazione mentale, ma anche un fisico ben allenato. Monza è una pista carica di storia e fascino, e tra le sue curve si raggiungono velocità stratosferiche. Il solo pensiero che questo fine settimana sarò lì mi emoziona, e scenderò in pista con l’obiettivo di centrare uno dei gradini del podio”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©