Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

G.Fedele:"P. Cannavaro meritava la Nazionale"


G.Fedele:'P. Cannavaro meritava la Nazionale'
08/05/2010, 20:05

Nel corso di Amore… Azzurro, programma sportivo in onda ogni sabato dalle 11.00 alle 12.30 su Radio Amore, è intervenuto Gaetano Fedele, procuratore, tra gli altri, di Gianluca Grava e Paolo Cannavaro. Ecco alcuni passaggi dell’intervista:"Il campionato di Grava e Cannavaro? Credo che sia stata una delle loro migliori stagioni, ma questa è stata un’annata positiva per tutta la squadra. L’attaccante giusto per il Napoli del futuro? Credo che servirebbe un giocatore di sicuro affidamento, capace di fare 15-20 goal a stagione. Io farei il possibile per arrivare a Maxi Lopez, perché ha raggiunto una certa maturazione calcistica e si è adattato subito al calcio italiano. Il rinnovo contrattuale di Grava? Se non si fosse trattato del Napoli, ci saremmo guardati intorno molto prima. Gianluca ha mostrato grande amore ed affetto verso questa maglia. Oltretutto, ha rispetto e stima del presidente e di questa società. Difficile parlare di cuore quando si parla di lavoro, ma con noi il Napoli avremo sempre un occhio di riguardo. Certo, non bisogna abusare di questo affetto incondizionato, ma non credo che con il club partenopeo si corra questo pericolo. Paolo Cannavaro rammaricato per non essere tra i 30 possibili azzurri in Sudafrica? E’ innegabile che Paolo sia un po’ dispiaciuto. Purtroppo, ha un cognome pesante. Forse, se si fosse chiamato Bonucci, sarebbe stato convocato. Paolo è partito in sordina, ma poi ha disputato una grande stagione. Onestamente, credo che nel corso della sua carriera abbia dimostrato qualcosa in più rispetto al centrale del Bari. Fabio e la Nazionale? E’ un campione, dotato di una grande personalità. Resterà uno dei migliori giocatori al mondo per quello che ha dimostrato nel corso della sua lunga carriera. Certo, si poteva mantenere l’ossatura del mondiale 2006, ma al contempo inserire alcuni giovani per favorire un ricambio generazionale. Per un Napoli da Champions basterebbe un innesto per reparto? Assolutamente no. Servirebbero tre nuovi acquisti per confermarsi, mentre per ambire ad altri traguardi credo che servirebbero anche altri innesti. Non dimentichiamoci che club come Juve, Fiorentina e Lazio hanno offerto un rendimento ben al di sotto delle aspettative iniziali e difficilmente ripeteranno questa stagione disastrosa".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©