Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Ghirardi: "Napoli? Non ci tremeranno le gambe"


Ghirardi: 'Napoli? Non ci tremeranno le gambe'
13/10/2011, 13:10

A Radio Crc è intervenuto Tommaso Ghirardi, presidente del Parma: “Come verremo a Napoli? Certamente con tanto entusiasmo e determinazione, convinti di aver fatto una bella gara nella precedente giornata di campionato, ma consapevoli di incontrare una squadra molto forte. Non ci tremeranno le gambe al San Paolo perché siamo consapevoli del nostro valore. Il Napoli gioca un bel calcio, corre molto e lo fa in un palcoscenico eccezionale come quello di Napoli dove i tifosi partenopei danno una spinta in più alla propria squadra, ma anche a quella avversaria. Sappiamo che a Napoli sarà difficile vincere e dominare, ma verremo con la voglia di ripetere l’ottima gara disputata contro il Genoa. Poi, se il Napoli sarà superiore al Parma, allora sarà giusto che vincerà. Giovinco sta vivendo un periodo felice, ma sono certo che anche altri giocatori come Floccari e Biabiani sino pronti a mettere in difficoltà una squadra ben costruita dal presidente De Laurentiis e gestita dal tecnico Mazzarri. Per fare punti a Napoli dobbiamo disputare una gara eccezionale e trovare un Napoli in una forma non positiva. Martedì il Napoli potrà suggellare il passaggio del turno in Champions League, per cui certamente i giocatori e l’ambiente saranno concentrati sì sulla partita contro il Parma, ma anche e soprattutto su quella contro il Bayern. I rapporti tra me De Laurentiis sono ottimi. Ritengo Aurelio un amico e una persone gradevole e piacevole. A Napoli sta facendo un lavoro eccezionale, sta portando esempi positivi nel mondo del calcio. I rapporti tra Napoli e Parma sono eccezionali, abbiamo portato a termine anche operazioni di mercato e spero ce ne saranno altre. In più, c’è sempre molta simpatia da parte dei tifosi partenopei nei miei confronti, e sono davvero felice di questo. Blasi e Santacroce hanno giocato davvero poco a Napoli, per cui adesso bisogna costruirli fisicamente. Santacroce sono certo che avrà un futuro roseo dal punto di vista fisico. Blasi invece è ormai arrivato al punto di poter tornare il grande giocatore che era. Ho visto in lui grandi progressi, dopo l’operazione al tallone. Credo che Blasi sia pronto, mentre Santacroce in futuro potrà essere fondamentale”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.