Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'ADDIO

Gianello: "Lascio Napoli in lacrime"


Gianello: 'Lascio Napoli in lacrime'
04/07/2011, 11:07

Matteo Gianello saluta la maglia azzurra attraverso le pagine del giornale Il Mattino. Ecco quanto dichiarato dall'ex portiere del Napoli: "Sono dispiaciuto, non amareggiato. Prima o poi anche le favole più belle terminano. Mi sarebbe piaciuto finire la carriera a Napoli. Sarei rimasto ancora come terzo portiere ma la società ha deciso in modo diverso. Sono sempre stato bene a Napoli, ho vissuto sette anni indimenticabili, resterò tifoso a vita. Il mio primo ricordo nel Napoli è l'ingresso nella hall dell'hotel Ariston, a Paestum, dove iniziò il ritiro con Ventura. Mancavano i palloni, ma avevo la sensazione di partecipare alla costruzione di qualcosa di importante. Il ricordo più bello è la festa di Marassi, quando col Genoa andammo in A. L'esonero di Reja il più brutto, pagò lui, ma eravamo tutti colpevoli". Poi sul suo futuro: "Aspetto una proposta interessante, mi sto allenando, sto bene. Mi sento più napoletano, lascio il cuore ma non esiterò a venire a Napoli. Ho qui la fidanzata, Teresa, e tanti amici. Mi sento un po' come il personaggio interpretato da Claudio Bisio in "Benvenuti al Sud", perché arrivai a Napoli con qualche remora. Ed invece è proprio vero, chi viene al Meridione piange due volte, quando si arriva e quando si parte".

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©