Sport / Vari

Commenta Stampa

Giornata mondiale dell’acqua, la carica dei 1000 nelle piscine del Gruppo Cesaro


Giornata mondiale dell’acqua, la carica dei 1000 nelle piscine del Gruppo Cesaro
21/03/2011, 17:03

Domani, 22 marzo, “Giornata mondiale dell’acqua”, la carica dei 1000 nelle piscine del Gruppo Cesaro. Tutto pronto nei Centri Sportivi del Gruppo Cesaro per “1 € per un sorso”, la manifestazione collegata al progetto “A Mare Sicuri” che ha coinvolto tutti gli alunni delle scuole primarie di Avellino, Portici e Sant’Antimo.
Tanti bambini gremiranno gli spalti delle aree vasche dei tre Centri Sportivi per vivere due ore di gioco e divertimento, ma anche di istruzione e sensibilizzazione, grazie alla presenza di Amref, l’organizzazione sanitaria privata senza fini di lucro che si occupa delle problematiche mediche ed igienico-sanitarie in Africa orientale.
Per la stagione sportiva 2010\\\\2011, infatti, il Gruppo Cesaro e Amref hanno siglato una partnership per la costruzione di due pozzi e due cisterne in Kenia, nel distretto di Kilifi, riempiendoli, simbolicamente, con gli oltre 4 milioni e 500 mila litri di acqua delle quattro piscine del gruppo. Oltre a questo, il Gruppo Cesaro ha deciso di portare avanti un discorso di sensibilizzazione agli oltre 8000 bambini delle scuole primarie delle cittadine che ospitano i Centri Sportivi sull’importanza dell’elemento acqua, fondamentale nel campo della salute e del benessere ma, ad un livello più ampio, elemento di vita, bene prezioso e raro che molto spesso, nei paesi occidentali viene sprecato o, comunque, non gestito con adeguato senso di misura.
La manifestazione inizierà, in contemporanea in tutti e tre i Centri, alle 9.30 con l’arrivo dei bambini. Una volta sistemate le scolaresche, un rappresentante di Amref illustrerà ai bimbi quanto sia vitale rispettare l’acqua e moderarne il consumo. Successivamente, si vedrà quale delle scuole presenti è stata la più “attenta” a recepire questo importantissimo insegnamento: ci sarà, infatti, il momento del gioco, una vera e propria “staffetta del risparmio dell’acqua”. Due alunni per squadra, in rappresentanza di ogni scuola, daranno vita ad una entusiasmante gara del risparmio idrico: con l’aiuto di un secchiello e degli istruttori dei Centri Sportivi, i bimbi dovranno riempire delle simpatiche taniche di colore blu. La squadra che riuscirà a riempire i recipienti sprecando la minor quantità di acqua, verrà proclamata la migliore della giornata.
Due ore coinvolgenti e divertenti senza però perdere mai di vista l’importanza della giornata e dell’obiettivo del risparmio dell’acqua.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©