Sport / Calcio

Commenta Stampa

Tutti pazzi per il nuovo Ibra

Giovani talenti ai raggi X: Valmir Berisha


Giovani talenti ai raggi X: Valmir Berisha
27/12/2013, 17:38

OSLO - Spostiamoci più a Nord per trovare qualche altro talento giovanissimo che fa al caso nostro. Il ragazzo che tratteremo è del '96 e si chiama Valmir Berisha. Con le sue reti sta facendo parlare di sé in tutto il mondo. Svedese di origini albanesi, in patria lo hanno già incoronato come erede naturale di Zlatan Ibrahimovic, che ricorda per il suo gioco potente abbinato a una grende tecnica di base.
L'ottima media realizzativa con l'Under 19 del suo club di appartenenza, l'Halmstad, gli ha permesso di guadagnarsi la maglia da titolare come centravanti della Svezia Under 17, con cui è esploso negli ultimi Mondiali di categoria. 
Il titolo di capocannoniere della manifestazione ha portato all'interesse dei grandi club. In Italia, per farne giusto un esempio, il Milansembra in vantaggio sulla concorrenza di Inter e Juventus, ma anche squadre inglesi come Liverpool, Tottenham e Sunderland ma anche dal Celtic e Ajax sono sulle sue tracce. 
Nato in Svezia il 6 giugno 1996, Berisha fin da giovanissimo si mette in evidenza nelle giovanili dell'Halmstad per le elevate medie realizzative. Il ragazzino dimostra di aver stoffa e il club nel 2012 decide di aggregarlo all'Under 19.
Lui si conferma bomber dai numeri impressionanti. Segna 8 goal in 11 partite giocate, e si guadagna la chiamata della Svezia Under 17, dove firma 3 reti in 7 partite.
Non è nulla rispetto al 2012-13, l'anno della sua esplosione definitiva. Il ragazzo cresce in altezza e forza fisica, diventando ancor più devastante sotto porta. Con l'Halmstad Under 19 fa 7 goal in 13 partite ed esordisce anche con la formazione Under 21, firmando subito 1 rete nelle 3 partite disputate. Ai Mondiali Under 17 giocati con la Svezia negli Emirati Arabi mostra il suo pieno potenziale siglando due goal alla Nigeria, uno al Giappone e all'Hondura e addirittura 3 nella finale per il 3° posto contro l'Argentina, Berisha si laurea capocannoniere della manifestazione, imponendosi all'attenzione dei grandi club. 
In Svezia non hanno dubbi e hanno ribatezzato Berisha 'Il nuovo Ibrahimovic'. In lui molti rivedono infatti la prestanza fisica e il talento del gigante di Malmoe, la stessa predisposizione a combattere in area di rigore ma anche a trovare il goal con giocate spettacolari. L'exploit ai Mondiali Under 17 ha attirato su Berisha gli occhi dei club 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©