Sport / Vari

Commenta Stampa

Giovanni Zazzaro premiato dal CONI dopo la trionfante stagione


Giovanni Zazzaro premiato dal CONI dopo la trionfante stagione
28/05/2012, 09:05

Le Olimpiadi, per ora, sono un sogno, un traguardo lontano nel tempo. Oggi può al massimo puntare ai giochi invernali giovanili in programma nel 2016 quando avrà l’età richiesta per parteciparvi. L’atmosfera della competizione a 5 cerchi, però, Giovanni Zazzaro l’ha iniziata ad assaporare venerdì scorso quando è stato tra i protagonisti della conferenza stampa di presentazione del volume “Napoletani alle Olimpiadi” scritto dal giornalista Adriano Cisternino. Presso il Salone dei Trofei del Circolo Nautico Posillipo il Coni partenopeo ha consegnato una coppa allo sciatore puteolano che, in questa stagione, s’è ottimamente distinto in campo italiano ed internazionale (campione italiano nella categoria ragazzi – nello slalom, titolo regionale del Lazio – l’Orsello Cup, vittoria nella gara nazionale – specialità gigante – del Pinocchio (importante kermesse giovanile), 2° nello slalom italiano ed anche in quello internazionale, 1° nel gigante). “E’ stata una bella serata, specialmente perché c’erano molti campioni, diversi dei quali li ho seguiti ed ammirati in tv – commenta il 13enne atleta flegreo – Ho avuto un riconoscimento che dedico alla mia famiglia, all’allenatore ed a tutti gli amici che mi sono stati vicini e mi hanno sempre sostenuto. E’ stato un premio inaspettato sul quale posso raccontare un piccolo aneddoto. Circa un mese fa mio padre ricevette la comunicazione ufficiale del Coni e non mi disse nulla perché voleva farmi una sorpresa, ma la soddisfazione era talmente grande che, dopo pochi giorni, mi rivelò la bella notizia”. Una news che ha inorgoglito nonno Giovanni, mamma Antonella, le sorelle Maria e Lorenza, ed il fratello Sabino. Con tutti loro, passati gli ultimi impegni scolastici, si godrà un periodo di meritato riposo prima della nuova impegnativa annata agonistica. “Il calendario ufficiale sarà stilato a novembre – spiega – Vorrei partecipare a una decina di gare, tutte concentrate in poco più di un mese. Dovrò arrivarci al meglio perché sogno di vincerle tutte. Per tentare questa impresa dopo le vacanze mi allenerò duramente sugli sci (in estate sui ghiacciai del Trentino), in palestra ed in bici per rafforzare la parte superiore del corpo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©