Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE IL CDS

"Girone di ritorno, sarà Napoli a pieno organico"


'Girone di ritorno, sarà Napoli a pieno organico'
26/01/2012, 11:01

Con i recuperi di Britos e Donadel, il Napoli s’appresta ad affrontare il girone di ritorno a pieno organico. Ma anche con un certo ottimismo. Lo scorso anno, fu proprio tra febbraio e marzo che la squadra ritrovò freschezza atletica e risultati. Per Mazzarri, poi, i prossimi impegni di campionato dovranno fungere da rodaggio in vista della sfida con il Chelsea del 21 febbraio. Domenica prossima a Genova, mercoledì con il Cesena, poi a San Siro con il Milan, questo il trittico di partite che propone il calendario. Ma stavolta il tecnico ha solo difficoltà di scelta. Può attuare il turn over come ritiene più opportuno. In difesa, il recupero di Britos consente di far tirare il fiato ad Aronica; a centrocampo Dzemaili e Donadel avranno sempre più spazio; in attacco, infine, le opzioni più interessanti: oltre ai tre tenori (Lavezzi, Cavani e Hamsik), il tecnico può impiegare a turno sia Pandev sia Vargas, due punte di sicuro affidamento. Febbraio-marzo, i mesi della svolta, quindi. Lo scorso anno, il Napoli conquistò ben sedici punti prima dell’arrivo della Primavera. Ormai il lavoro del preparatore atletico Pondrelli è collaudato negli anni: dopo una leggera flessione nel mese di gennaio, comincia il recupero della brillantezza atletica.
FRATELLO D’ARTE - In questi giorni s’aggira per Castelvolturno, Christian Cavani, fratello di Edinson. Ha ventisette anni e fa anche lui il calciatore ma si occupa di non far fare gol. Christian, infatti, gioca in difesa, nella squadra di Salto, la città dove risiede la famiglia Cavani. Gli piacerebbe fare un’esperienza in Italia anche se aspetta la chiamata del Ceibal, una formazione uruguagia che milita nelle serie inferiori. Intanto a Christian si sono interessate il Benevento e l’Ebolitana mentre martedì scorso ha partecipato a un allenamento con una formazione dilettantistica napoletana (Neapolis 64) ricevendo in cambio un gagliardetto-ricordo. Ieri sera, Cavani senior ha assistito alla sfida di Coppa con l’Inter accanto alla cognata Maria Soledad e il piccolo Bautista.
FONTE: RINO CESARANO PER IL “CORRIERE DELLO SPORT”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©