Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Giuseppe Rossi ad un passo dal Barcellona


Giuseppe Rossi ad un passo dal Barcellona
21/05/2011, 15:05

Giuseppe Rossi, 24 anni, italiano d'America, il prossimo anno vestirà la maglia del Barcellona. Ne è certa la radio spagnola "Cadena Ser", che ha parlato di un accordo già fatto, un quadriennale, tra l'attaccante della Nazionale di Prandelli e il club catalano. Il Barça ora deve convincere il Villarreal a lasciar partire Rossi: il prezzo è di almeno 30 milioni, abbassabili con l'inserimento di qualche contropartita tecnica. L'indiziato numero uno è Bojan Krkic, ennesimo prodotto della cantera blaugrana che al Madrigal piace molto. Il Barça però non vorrebbe andare oltre il prestito.

OBIETTIVO OSASUNA — Rossi intanto prova a non farsi condizionare dalle voci di mercato. "Sono tranquillo e penso alla partita con l'Osasuna. Poi andrò con la Nazionale e quindi in vacanza. Non so se ci sono offerte per me, non ho parlato col mio procuratore e lo farò a fine stagione. Certo, se c'è qualcuno interessato significa che hai fatto bene ed è bello vedere il proprio nome accostato a grandi squadre. Sono pochissime le squadre più importanti del Villarreal, che è un club che mi ha dato tutto e che lascerei solo per un'offerta molto importante".

Federico Pastorello, agente di Giuseppe Rossi, rallenta sul trasferimento di Pepito alla corte di Guardiola: "Non posso confermare questa notizia. Almeno che si tratti di un altro Rossi non confermo - ha detto a Sky Sport 24 -il Barcellona ha individuato in Giuseppe uno dei tre possibili rinforzi per l'attacco ma non è certo che questo si trasformi in una trattativa e in un trasferimento. Di certo lo seguono con interesse. A oggi il giocatore ha un contratto quinquennale firmato da poco col Villarreal ed è la società che deve decidere. Noi non abbiamo nessun tipo di impegno con nessuno. Lui è sicuro dei propri mezzi, può essere il leader di qualsiasi squadra e vuole scegliere il massimo per il dopo Villarreal. Questo non vuol dire che deve essere il Barcellona o l'Inter, le valutazioni sono soggettive".

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©