Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

In pole Maggio e De Sanctis; bene anche Cigarini

Gli Azzurri "rinati" con Mazzarri


Gli Azzurri 'rinati' con Mazzarri
26/01/2010, 13:01

NAPOLI - La prestazione di domenica a Livorno ha dimostrato che il Napoli è stato più forte dell'emergenza nonostante le gravi assenze di Lavezzi e Quagliarella. Gli Azzurri, parzialmente traditi anche da Hamsik, in giornata storta, hanno scoperto nei 90 minuti di possedere altre risorse, altrettanto preziose. Questa volta sono stati decisivi Maggio e De Sanctis. Ma non si possono dimenticare Grava, Aronica e Pazienza che collezionano sempre più prestazioni che meriterebbero un azzurro più scuro: quello della Nazionale. Anche Cigarini sembra aver bevuto la "pozione Mazzarri": il giovane e promettente giocatore acquistato in estate non era riuscito a convincere Donadoni e De Laurientiis, invece dopo Livorno sembra aver riacquistato geometrie, corsa e tatticismi che l’avevano fatto mettere in luce a Bergamo. Non è un caso che la rete del 2 a 0 a Livorno porti la sua firma.
L'effetto del cambio in panchina con l'arrivo di Mazzarri influisce secondo la Lega Calcio anche sul ritorno al San Paolo dei tifosi del Napoli, che con oltre 46mila spettatori di media permette al club partenopeo di superare i rossoneri al secondo posto di questa classifica tutta particolare. Il Napoli tiene banco anche in Tv: il match di Coppa Italia contro la Juventus, giocato il 13 gennaio all’Olimpico di Torino, è stato il secondo più visto in questa stagione con oltre 7 milioni di telespettatori, preceduto solo da Inter-Barcellona di Champions League.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©