Sport / Basket

Commenta Stampa

GMA Phonica perde a Taranto


GMA Phonica perde a Taranto
14/03/2010, 20:03

CRAS TARANTO: Mahoney 14, Siccardi ne, Gianolla 6, Giauro 8, David 15, Montagnino 10, Wambè 2, Godin 4, Brunson 18, Greco 12.
Coach Ricchini.

GMA PHONICA POZZUOLI: Naydenova 5, Dixon 10, Benko 2, Chesta, Grasso 4, Walker 19, Van Malderen 10, Barnes , Gonzalez 3, Cante ne.
Coach Palumbo.

ARBITRI: Davide Scudiero di Milano e Luigi Morante di Forlì.
PARZIALI: 28 – 11, 45 – 26, 65 – 39.
USCITI PER FALLI:

Sconfitta prevedibile, non nella sostanza, per la Gma phonica Pozzuoli contro la capolista Taranto (89–53). Le ioniche impongono il proprio ritmo alla gara sin dalle prime battute.
Partono bene le rossoblù: subito 3 palle recuperate e 3 tiri a bersaglio per il 6–0 del 1°. Dopo 2’ Dixon sigla il primo canestro della partita per le flegree che faticano a trovare conclusioni. Sporcano un po’ le proprie percentuali anche le pugliesi che, però, al 5° conducono di 8 (12–4) con Brunson già a quota 6 punti. Fa meglio di lei Greco che in poco più di 1’ né segna 8 (con 2 triple) che sommati ai 2 di Godin valgono il +15 al 7° (22–7). Nel prosieguo del periodo Walker (6) limita le perdite per le biancoblù rispondendo a David (28–11 al 10°).
Montagnino amplia la forbice in avvio di secondo quarto, ma le campane non ci stanno. Hanno un sussulto con Dixon e Van Malderen (32–18 al 12°). Greco prova a ristabilire le distanze, ma le replica prontamente Gonzalez (36–21 al 15°). Per alcuni possessi le viaggianti faticano a trovare la via del canestro vedendo, intanto, le avversarie toccare il +20 (41–21). Poi c’è la fiammata di Walker e Grasso, ma non basta (45–26 al 20°).
In avvio di terza frazione le padrone di casa danno un’altra spallata alle contendenti portandosi sul +25 al 22° (51–26). Dopo oltre 3’ Naydenova firma il primo canestro di questo periodo per le ospiti che si ripetono con Walker, ma non basta: - 24 al 25° (54–30). Si segna di più da ambo le parti nel prosieguo del quarto con il divario che tocca per un attimo le 28 lunghezze (65–37 al 28°) prima d’attestarsi sulle 26 del 30° (65–39).
La capolista detta il proprio ritmo anche in avvio d’ultima frazione, la Gma Phonica lo subisce e sprofonda a –37 al 33° (80–43). Walker lima per qualche attimo il passivo (82–47 al 35°). Un’altra raspata gli danno Grasso e Benko (84–51 al 38°) prima dell’ultimo sprint delle campionesse d’Italia (89–53).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©