Sport / Basket

Commenta Stampa

Partita la pianificazione a 360°

GMA Pozzuoli/ Palumbo: "Al lavoro per il futuro"


GMA Pozzuoli/ Palumbo: 'Al lavoro per il futuro'
30/04/2011, 12:04

POZZUOLI (NA) - E’ iniziato un nuovo campionato. Terminato quello reale, sui parquet, per la Gma Pozzuoli è partito quello della pianificazione a 360° della nuova stagione. La dirigenza tutta è al lavoro in vista d’un’annata in cui sarà l’unica rappresentante campana in serie A1. “Con le risorse che abbiamo possiamo puntare ad una salvezza più tranquilla dell’ultima – annuncia coach Fulvio Palumbo – Se si vuole costruire una formazione nettamente migliore serve un impegno economico maggiore. Ci stiamo guardando intorno, avendo contatti, vediamo cosa succede. Nel frattempo in città ci saranno le elezioni amministrative, speriamo che dopo ci possa essere un dialogo con la nuova giunta. Con le precedenti non c’era così come non c’è stato alcun tipo di collaborazione. Nelle altre regioni italiane la situazione è diversa da quella puteolana, ma penso dell’intera Campania. E’ brutto perché oltre alla prima squadra noi abbiamo un settore giovanile che conta 300 tesserati”. Un vivaio ampio in cui in particolare le bambine e le teen agers s’ispirano alle cestiste senior, le osservano in alcune fasi degli allenamenti, ma soprattutto nelle partite interne. Un grande bacino sportivo e sociale che ha il suo vertice nel team che, poco più d’una settimana fa, ha conseguito la salvezza passando per la lotteria dei play out e lo spareggio fratricida con Napoli. “Riflettere troppo sull’ultima annata provoca ancora amarezza – rivela il tecnico – Singolarmente le giocatrici erano valide, ma insieme non hanno reso al meglio. Sto riguardando il film del campionato per definire con chiarezza le cause, quali sono stati i pregi ed i difetti di quel gruppo. Di sicuro abbiamo avuto qualche infortunio di troppo che ha condizionato l’intero lavoro. Basta considerare che Dixon raramente ha svolto una settimana completa di lavoro e Walker ha avuto una stagione divisa in 2 parti opposte. Fino al 17° turno si contendeva con Gidden il titolo di miglior pivot della categoria, poi s’è infortunata, ha stretto i denti, ma non è stata al top. Nel finale abbiamo avuto qualcosa in più da Mihahilova e da Mazzante, inserita in corsa nel roster. Contemporaneamente – prosegue – stiamo iniziando a disegnare l’organico per il futuro, vagliando diverse soluzioni. C’è ancora tempo per concludere: finora nessuna compagine s’è mossa tantissimo”. Infatti sono poche le comunicazioni ufficiali diramate e la serie A1 deve emettere anche l’ultimo verdetto, quello più importante: ovvero l’assegnazione dello scudetto con la finale che scatterà domani sera (ore 18) a Taranto. “Sarà molto interessante, la guarderò con piacere – conclude – Considerando l’andamento della regular season Schio è superiore alle pugliesi, ma entrambe le selezioni hanno avuto diversi giorni per preparare questi incontri. Penso che il primo sarà rilevante”.
 
WALKER. Le statistiche sostengono le parole di coach Palombo.
Nelle prime 17 gare: 228 punti (13,4 media), 170 rimbalzi (10) in 499’ complessivi (oltre 29’ di media).
Ha saltato le sfide di ritorno con Umbertide e Napoli.
Negli ultime 7 (play out inclusi): 23 punti (3,2), 20 rinbalzi (2,86) in 104’ totali (poco meno di 15 di media). 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©