Sport / Vari

Commenta Stampa

Gma Pozzuoli, parla Gatti


Gma Pozzuoli, parla Gatti
15/09/2010, 11:09


NAPOLI - Giovane, ma già con una buona conoscenza della serie A1. Giulia Gatti, classe 1989, infatti, vi ha giocato nel biennio 2007/2009 quando vestiva le maglie del Montigarda (18 presenze) e del Napoli (26). Ora la ritrova con la variante della formula a 12 compagini e non più a 14. “So che è più difficile – spiega – Lo scorso anno, a distanza, ho seguito tutto il campionato ed ho notato che, senza la squadra che si salva senza passare per i play out, è molto più equilibrato. Nei dettagli lo scoprirò con Pozzuoli, una piazza ed una società in cui si lavora bene. Il mio auspicio personale è di migliorare ulteriormente e di trovare il giusto spazio, ma credo che lavorando quotidianamente i risultati arriveranno un po’ per tutti, spero siano quanto più positivi possibili per me e per il team. Con Gonzalez formiamo una coppia di play giovani e ritengo che sicuramente la concorrenza tra noi aiuterà entrambe a crescere”. Sarà un continuo stimolo al massimo impegno come quello che la cestista bergamasca ha mostrato sin da queste prime settimane all’ombra della Solfatara. Stesso discorso vale per l’intero il roster che sta proseguendo con profitto nel lavoro d’avvicinamento alla stagione. Un percorso, da lunedì, intrapreso anche da Marcedes Walker. Arrivata in Italia, ha subito superato brillantemente i test fisici iniziale ed ha partecipato a tutte le sedute atletiche e tecniche. “Il suo rientro è stata una nuova iniezione di voglia di lavorare per una formazione che né ha già tanta – spiega l’assistant coach Stefano Scotto di Luzio – Negli allenamenti c’è grande applicazione, attenzione, ma soprattutto desiderio di vincere tutto, anche le sfide interne 3vs3 o 5vs5. Ora inizia a serpeggiare la volontà di giocare le prime amichevoli (lunedì sera a Campobasso contro Chieti) per vedere contro avversari veri quali sono le nostre potenzialità. In allenamento stiamo avendo alcune positive conferme sulle nuove subito ben integratasi nel gruppo già compatto, affiatato e caratterialmente forte. Speriamo di toglierci belle soddisfazioni in questo campionato”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©