Sport / Basket

Commenta Stampa

GMA Pozzuoli, una vittoria per fugare le preoccupazioni


GMA Pozzuoli, una vittoria per fugare le preoccupazioni
07/03/2011, 09:03

Un successo per la classifica (l’11° posto dista solo 2 punti), ma soprattutto per il morale, come iniezione di serenità e fiducia in vista del rush finale della stagione. Questa la principale valenza attribuita al 53–52 nel derby interno con Napoli, da coach Fulvio Palumbo. “La vittoria spero che abbia fugato le preoccupazioni che ha la squadra – esordisce – Il team gioca preoccupato, con paura, spero che queste caratteristiche siano ora eliminate. Non possiamo certamente dire che con le cugine è stata una bella partita in generale e che la nostra prestazione è stata ottima. La differenza l’ha fatta la voglia di vincere che è stata molta. C’è stata tanta determinazione, concentrazione in difesa dove abbiamo lavorato positivamente (30 rimbalzi catturati e 19 recuperi) tranne qualche piccola sbavatura ancora da sistemare. Inoltre siamo stati capaci di reagire sempre ai loro rientri o allunghi”. Nel primo tempo è stata sempre la Gma a tentare la fuga, ma la Jobgate è tornata prontamente a stretto contatto e nella terza frazione ha provato lo strappo (+7 al 22°), ma non è bastato. L’ultimo periodo è stato equilibratissimo ed a deciderlo è stata una tripla da distanza siderale di Mazzante a 150” dalla sirena (53–51) che ha perforato la difesa a zona largamente adottata dalle viaggianti (3/16 da 3 per le padrone di casa). “Non è la prima formazione che la usa contro di noi, sono state molte – evidenzia l’allenatore puteolano &ndas h; Le contendenti sanno che con l’individuale noi riusciamo a scappare via meglio. Contro la zona, invece, abbiamo maggiori problemi che dobbiamo risolvere. In questa partita, poi, sono stati un poco accentuati dall’assenza nell’area pitturata di Walker. Con lei sarebbe stata un’altra storia, ma riconosco che pure le partenopee erano prive del pivot (Gidden) e della guardia Grant, quindi, le assenze hanno penalizzato più loro”. Infatti le napoletane hanno ruotato in 7 con minutaggi cospicui per tutte. Per entrambe le società c’è ora questa pausa prima dello sprint finale (ultime 2 gare di regular season e poi subito i play out). “Ci servirà per allenarci con tranquillità – conclude Palumbo – Alla ripresa avremo Sesto San Giovanni contro cui speriamo di vincere e d’avere anche buone notizie da altri campi. Poi ci saranno gli spareggi salvezza che saranno tutti da giocare perché nessuno sarà facile, scontato: ci sarà da lottare”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©