Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Gp Belgio - Trionfa Vettel, secondo titolo vicino


Gp Belgio - Trionfa Vettel, secondo titolo vicino
28/08/2011, 16:08

Un trionfo nel tempio della velocita' per ipotecare il suo secondo Mondiale in Formula 1. Eccolo qui il Gran Premio del Belgio targato Sebastian Vettel, che dopo un inizio in frenata a causa di un problema alle gomme si riprende fino a dominare la corsa da meta' gara in poi. Chiude la festa Red Bull Mark Webber capace di firmare un'altra doppietta per la scuderia austriaca lasciando l'ultimo posto del podio ad un arrembante Jenson Button 'orfano' del compagno Lewis Hamilton messo fuorigioco subito da un brutto incidente senza conseguenze. Bell'inizio della Ferrari che va in testa con Fernando Alonso, ma via via perde competitivita' e paga il cattivo feeling con le gomme dure a basse temperature. Lo spagnolo chiude quarto perdendo il podio a pochi chilometri dalla fine, mentre l'altro ferrista Felipe Massa non va oltre l'ottavo posto. Bella rimonta di Michael Schumacher che a vent'anni dal suo debutto a Spa-Francorchamps puo' essere felice di una quinta piazza conquistata partendo dal fondo della griglia. Pronti via ed e' subito spettacolo: a sorpresa la Mercedes di Nico Rosberg, che scattava dalla quinta piazza va in testa. Il tedesco della Stella d'Argento si mette dietro anche la Red Bull di Vettel che accusa problemi alle gomme. Poi le Ferrari di Massa e Alonso, autori entrambi di una ottima partenza. Lo spagnolo, in particolare, dalla ottava piazzola si ritrova quarto e poco dopo va in testa alla corsa con Vettel costretto a cambiare immediatamente pneumatici. Fioccano i sorpassi, con la McLaren di Hamilton come al solito molto attiva fino al 13/o giro quando la sorte gli riserva un brutto scherzo: uno sciagurato tamponamento della Sauber del giapponese Kamui Kobayashi, nel tentativo di sorpassare, fa uscire di pista la McLaren di Hamilton che sbatte violentemente sulle barriere. Il primo pilota di colore della F1 e' fortunatamente illeso, ma la gara per lui e' finita, mentre la direzione corsa decide di far entrare la safety-car. Ne approfitta Vettel che si ferma di nuovo per cambiare le gomme e quando riparte la gara si ritrova dietro al compagno di squadra Webber e alla Ferrari di Alonso. Dopo poco, come fosse un fulmine, il campione del mondo si sbarazza con estrema facilita' sia di Webber che di Alonso prendendosi al 18/o giro il comando del Gran Premio del Belgio. Buona gara intanto nelle retrovie di Schumacher che dall'ultima posizione si ritrova ottavo confermando i progressi della Mercedes che ha permesso a Rosberg di stare vicino ai primi. In evidenza anche la McLaren di Jenson Button in rimonta fino ad arrivare ad un passo dal podio. A quindici giri dalla fine si fermano quasi tutti per il secondo e ultimo pit-stop (la Ferrari di Massa si ferma una volta in piu' per aver forato una gomma ritrovandosi nona). La situazione vede Vettel in testa davanti alla Ferrari di Alonso ed all'altra Red Bull di Webber, quarta la McLaren di Button e piu' staccata la Mercedes di Rosberg. L'australiano della scuderia campione del mondo e' in gran forma, rosicchia decimi su decimi ad Alonso fino a sorpassarlo a sei giri dal termine. A due giri dalla bandiera a scacchi lo spagnolo della Ferrari deve cedere la gioia del podio a Button che lo infila con facilita' tagliando il traguardo terzo dietro ai bolidi Red Bull che firmano una doppietta che praticamente vale il secondo titolo per il leader della classifica Vettel, ormai sempre piu' lontano. (ANSA).

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©