Sport / Motorsport

Commenta Stampa

GP del Giappone: Renault monopolizza di nuovo il podio


GP del Giappone: Renault monopolizza di nuovo il podio
14/10/2013, 16:39

Sebastian Vettel (Infiniti Red Bull Racing) si è avvicinato ancora un po' alla conquista del  quarto titolo di Campione del Mondo vincendo il Gran Premio del Giappone. Il suo compagno di squadra Mark Webber è arrivato secondo davanti alla Lotus F1 Team di Romain Grosjean. Renault monopolizza così il podio per la seconda gara consecutiva. Con Kimi Raikkonen che posiziona l’altra Lotus al quinto posto, quattro piloti tra i primi cinque erano oggi alimentati da Renault. Questa è la prima volta in 17 anni che Renault riesce a conquistare due perfetti podi consecutivamente.

La gara non è stata senza sorprese perchè Grosjean – partito dal terzo posto – ha superato Vettel e Webber per virare al comando. Ha conseguito rapidamente uno scarto di tre secondi su Webber, seguito da Vettel. I primi tre sono rimasti in quest’ordine fino alla prima tornata di pit-stop. Webber è stato il primo a fermarsi, imitato da Grosjean un giro più tardi. Al passaggio seguente, Vettel ha fatto la stessa cosa e la gerarchia Grosjean-Webber-Vettel si è riproposta fino a metà corsa. Quando Webber ha effettuato il suo secondo pit stop, la gara ha cambiato aspetto. Su una strategia di tre soste, contro le due di Vettel e Grosjean, la caccia alla vittoria è stata aperta per l'ultimo terzo del Gran Premio. Con gomme più fresche, Vettel ha preso il comando su Grosjean al 41° giro. Poi Webber e il francese sono stati impegnati in battaglia fino agli ultimi giri. L'australiano ha avuto la meglio a due giri dalla fine.

Dietro il trio di testa, un gruppo compatto composto da Hulkenberg, Alonso, Massa, Button, Perez Gutierrez e Raikkonen ha offerto molteplici confronti. L’ordine dei piloti in gara è cambiato spesso con i pit-stop e i sorpassi, con una menzione speciale per Hulkenberg che era difficile da sorpassare. Alla fine, Alonso e Raikkonen sono riusciti a trovare l'apertura nel 130R, poi hanno preso un po' di vantaggio sulla Sauber per terminare in quarta e quinta posizione.

Le due Williams avevano iniziato bene, con delle buone partenze di Valtteri Bottas e Pastor Maldonado, che hanno permesso loro di evolvere nel mezzo del gruppo. In difficoltà con le gomme alla fine della gara, Maldonado e Bottas hanno finito al 16° e al 17° posto. La Caterham F1 Team di Charles Pic è passata sotto la bandiera a scacchi in 18ª posizione, davanti alla Marussia di Max Chilton. Giedo van der Garde è stato costretto al ritiro al primo giro dopo essere stato coinvolto in un incidente alla prima curva.

Con quattro gare ancora da disputare, Infiniti Red Bull Racing guida il Campionato del Mondo Costruttori con 445 punti contro i 297 della Ferrari. Mercedes e Lotus hanno rispettivamente 287 e 264 punti. Per quanto riguarda i piloti, Vettel ha 90 punti di vantaggio su Alonso. Gli scarti sono più contenuti dietro, con Raikkonen terzo (177 punti) davanti a Hamilton (161) e Webber (148).

*GP del Canada e di Francia 1996

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©