Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA MAGGIO

"Grande annata, pubblico incredibile"


'Grande annata, pubblico incredibile'
14/04/2011, 14:04

L'esterno azzurro Christian Maggio, nella coferenza stampa da Castelvolturno trasmessa da radio marte, ha parlato della sfida di domenica contro l'Udinese.
"Dobbiamo vincere per staccare l'Udinese nella corsa per la Champions, battere i bianconeri sarebbe molto importante. Loro sono in un momento di grandissima forma, anche se arrivano da due sconfitte consecutive. Noi scenderemo in campo per vincere e daremo il massimo come abbiamo sempre fatto. Come dice Mazzarri sono tutte finali, dobbiamo scendere in campo sempre con quello spirito. Non sarà facile questo finale di campionato, affronteremo squadre che lottano per la salvezza e squadre che lottano per l'Europa. Noi dobbiamo sfruttare il nostro momento di forma e cercare di ottenere il massimo in ogni partita."
Napoli - Udinese sarà la sfida Cavani - Di Natale
"Antonio è un giocatore che ti risolse da solo la partita, ma dobbiamo state attenti non solo a lui. Dobbiamo sfruttare le ripartenze che sono la nostra forza e mettere Edinson nella condizione di segnare ancora".
Questa è una grande annata per il Napoli e per Christian Maggio.
"Non mi sarei mai aspettato di essere secondo a sei giornare dalla fine. Avevamo grande voglia di iniziare la stagione nel migliore dei modi e tutto sta andando per il verso giusto. Per me è una grande annata, non credo sarà l'anno della consacrazione perchè ho 29 anni, ma sono molto felice di come sto fisicamente e di come sto giocando. Sono molto contento anche di essere tornato in nazionale. Mazzarri mi ha insegnato molto, soprattutto dal punto di vista tattico, è bello scendere in campo sapendo già tutto quello che devi fare."
Il pubblico darà una grossa mano alla squadra.
"I tifosi sono contenti di noi, il loro affetto è segno che stiamo facendo qualcosa di importante. Entrare a Bologna e vedere così tanti napoletani è stato qualcosa di incredibile. Mancano ancora però troppe partite per lo scudetto. Noi siamo costretti a vincerle tutte, loro no."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©