Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Il responsabile del settore giovanile del Napoli a Radio Gol

Grava: "Sassuolo? Brutto pari, ma lotteremo per lo scudetto"

Parla l'ex difensore azzurro

Grava: 'Sassuolo? Brutto pari, ma lotteremo per lo scudetto'
26/09/2013, 18:58

Intervenendo oggi a Radio Gol su Radio Kiss Kiss, la radio ufficiale del Napoli, l'ex difensore azzurro Gianluca Grava, attuale responsabile tecnico del settore giovanile del Napoli, ha detto la sua sulla gara di ieri pareggiata contro il Sassuolo: "Sapevamo che quella di ieri sarebbe stata una partita molto dura perché quando incontri avversari come il Sassuolo che vengono qui a chiudersi ci sono pochi spazi e le ripartenze fanno male, di conseguenza  si va in difficoltà. Penso che se si faceva diversamente, facendo giocare gli stessi della gara precedente magari avremmo visto comunque la stessa partita. Sono partite che nascono così siamo abituati a vederle. Si fa fatica a sfondare quando ti trovi davanti difese così, con 5-6 giocatori. Una partita sicuramente poco bella, non da Napoli delle ultime partite, ma fa parte sempre della crescita. Ieri Benitez diceva che dobbiamo lavorare anche su questo, sulle partite che sulla carta sembrano le più facili ma sul campo si mostrano le più difficili. Non mi piace colpevolizzare la difesa perché quando si subisce in fase difensiva il problema è anche degli attaccanti. Portare tanti giocatori avanti per sfondare non ha aiutato i difensori nei contropiedi degli avversari". E su Benitez: "C’è finalmente una mentalità diversa, vedendoli dal di fuori c’è una tranquillità e un gioco di squadra anche nei momenti più difficili delle gare. Benitez sta cercando di impostarla soprattutto sul fraseggio che è bello da vedere e sta dando i suoi frutti. Peccato per ieri, ma sono sicuro che il Napoli ne uscirà ancora più forte e andrà a Genova per vincere e conquistare i punti persi ieri. Come organico e struttura della squadra penso che sia un Napoli che può raggiungere qualsiasi obiettivo. Non è un pareggio che può farci abbattere, siamo partiti alla grande e torneremo a far bene".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©