Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA DE LAURENTIIS

"Grazie ai napoletani, con l'Inter sarà dura"


'Grazie ai napoletani, con l'Inter sarà dura'
28/09/2011, 14:09

Il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis è intervenuto a radio marte per lanciare un messaggio ai tifosi.
"E' andato tutto alla grande, i napoletani hanno saputo regalare uno splendido spettacolo a tutti il mondo. Fortunatamente abbiamo vinto e anche giocato bene, anche se ha ragione Mazzarri, bisognava essere capaci di fare il terzo gol e mettere k.o l'avversario. La vittoria del Bayern ci ha dato una grossa mano. Adesso dobbiamo provare a vincere con i tideschi. Io ho detto che puntavamo alla Champions perchè abbiamo bisogno di salire nel ranking UEFA e dimostrare di poter tornare grandi in Europa. Con l'Inter purtroppo non ci sarà Cavani e forse neanche Aronica. Una squadra come la nostra che deve crescere deve imparare a vincere anche quando mancano dei giocatori e deve anche far crescere tutti i giocatori che ha nella rosa. Sarà una partita difficilissima, l'Inter è una squadra fortissima allenata da un uomo molto competente e che ha tutta la mia stima. Dopo l'esonero di Gasperini la squadra doveva per forza svoltare, di fronte avremo un avversario ostico."
Ancora una volta un grande Lavezzi.
"Io voglio molto bene a Lavezzi, lui viene da un contesto di grandissima povertà e capisco che voglia dimostrare di essere arrivato comprando magari una nuova macchina. Il Pocho però è un bravissimo ragazzo che fa anche tantissima beneficenza e si fa in quattro per aiutare il prossimo. In tanti pensavano che sarebbe andato via nel corso del mercato, avevo detto che sarebbe rimasto e così è stato. Per il resto io mi ripeto sempre la stessa cosa qualsiasi cosa accada, sò ragazzi."
Un messaggio per l'amico - nemico Moratti.
"Sono felice che abbia trovato una luce in mezzo ai suoi problemi di inizio stagione, ma spero vivamente che questa luce si spenga sabato contro di noi. Speriamo che Pandev si prenda una bella vendetta."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©