Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

VIDEO

Guarda la conferenza stampa di Mazzarri


.

Guarda la conferenza stampa di Mazzarri
21/09/2010, 17:09

Guarda il video della conferenza stampa di Walter Mazzarri.

E' un Mazzarri ancora molto contento per bella vittoria contro la Sampdoria quello che si presenta in sala stampa a Castelvolturno. L'allenatore toscano elogia la sua squadra, ma invita i giocatori ad essere già concentrati per la partita di domani sera al San Paolo contro il Chievo.
"Ho visto una squadra che gioca come voglio io: ha un'anima, carattere e capacità di imporre il proprio gioco. Sono veramente contento. Mi piacerebbe vederla giocare sempre così, al di là del risultato. Adesso dobbiamo però subito concentrarci sulla partita di domani. Con il Chievo non sarà facile, come avevo detto all'inizio del campionato, squadre come Bari, Chievo e il Cesena che affronteremo alla prossima, è meglio affrontarle più avanti nel corso del campionato."
La squadra come al solito ha creato tanto ma concluso poco.
"Magari abbiamo tantissime opportunità e non segnamo, poi riusciamo a fare due gol in cinque minuti. Dobbiamo sempre avere questa cattiveria. I ragazzi contro la Samp sono stati fantastici. Per la prima volta in vita mia non volevo l'intervallo. Se riusciamo a giocare sempre con quell'intensità possiamo fare grandi cose. Non sempre andrà bene, ma più ci si avvicina alla perfezione più è facile ottenere risultati. Noi diamo sempre l'impressione di correre troppo, ma non è così. Con la Sampdoria abbiamo vinto perchè alla fine eravamo più freschi di loro. Questo è un gruppo forte. Tutti devono capire che devono essere sempre pronti perchè l'annata sarà lunga e difficile. Domenica in panchina, visto che la squadra non mi dava preoccupazioni, parlavano con i nuovi in panchina e dicevo "Guardate come fanno loro, come si muovono". Sono sicuro che quando toccherà a chi ha giocato meno questa squadra saprà restare su alti livelli."
La squadra spesso sembra reagire solo dopo aver preso uno schiaffo.
"E' capitato spesso. Adesso faremo iniziare le partite già 1-0 per gli avversari. Onestamente non ho una spiegazione. Forse lo fanno perchè sanno che se perdono io gli rendo la vita impossibile sino alla prossima partita."
Partita dopo partita migliora l'intesa tra Cavani e Lavezzi.
"Domenica, in occasione del gol, si sono guardati negli occhi. Lavezzi è stato bravo a cercarlo e Cavani bravissimo a segnare. La loro intesa migliora sempre di più. Lavezzi domenica ha giocato più avanti. Per non disperdere energie partiva sempre dalla tre quarti, non è mai venuto a prendere palla a centrocampo. Forse è meglio far partire Hamsik da più dietro. Lui ha caratteristiche diverse."  
Dopo l'infortunio di Cristiano Lucarelli torna in squadra Cristian Bucchi.
"Bucchi è un professionista serio che potrà darci una mano. Lui è uno capace di far gruppo. Gli ho detto cosa voglio da lui e lui si è messo a disposizione. Deve tornare in forma ma sono sicuro che potrà esserci utile e dare una mano anche ai giovani come Dumitru."
Si diceva che il fratello di Balotelli dovesse sostenere un provino con il Napoli.
"Non conosco il ragazzo, non so nulla di provini. Ho letto la notizia sui giornali."
Come sarà la partita di domani?
"Sarà una sfida difficilissima, da non sottovalutare. Nel calcio moderno non esistono più partite facili, non esistono più squadre che vincono solo perchè si chiamano Napoli o Inter, Milan. Io ricordo quando con la Reggina andavamo a giocare nei grandi stadi: ci gasavamo, davamo sempre il massimo e mettevamo in difficoltà gli avversari. Bisogna fare attenzione al Chievo, hanno ottimi giocatori capaci di punirti al primo errore. Dobbiamo giocare come sappiamo e non farci prendere dalla voglia di spaccare il mondo solo perchè giochiamo al San Paolo. "
Dove può arrivare queesto Napoli?
"Non poniamoci obiettivi, facciamo parlare il campo".
dal nostro inviato a Castelvolturno

Commenta Stampa
di dall'inviato Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©