Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

VIDEO

Guarda la presentazione di Josè Sosa


.

Guarda la presentazione di Josè Sosa
09/09/2010, 17:09

Josè Ernesto Sosa ha espresso le prime considerazioni da calciatore del Napoli nella presentazione a Castelvolturno: "Le mie prospettive sono buone, ho parlato molto con il mio amico Lavezzi, so che il Napoli è un'ottima squadra. Non ho problemi di ruolo. Posso giocare a centrocampo o anche più avanzato. Mi sto allenando molto sui calci di punizione con Lavezzi.
Bayern? Non ho giocato al meglio delle mie possibilità ed ero fuori ruolo. Il nome Principito? Deriva dalla mia somiglianza con Francescoli. Campionato italiano? E' difficile e potrò giudicarlo dopo aver giocato, come ogni argentino che si rispetti, è un onore essere a Napoli.
Campionato o Europa League? Un calciatore ambizioso vuole sempre vincere tutto, non si può dire a priori. La concorrenza non mi spaventa, io sono venuto qui per giocare, darò tutto, promesse non ne faccio. Voglio sentire il calore dei tifosi del San Paolo. Devo entrare nei meccanismi tattici italiani. Numero? Spero che il doppio 7 mi porterà fortuna: con il 7 ho realizzato il mio record di goal.
Napoli è l'occasione più importante della mia vita, segnerò quanti più goal è possibile. Diego Armando Contento mi ha trasmesso ottime sensazioni sulla città e sui suoi tifosi.
Come immagino il San Paolo domenica? Pieno di gente. Coppa America 2011? Penserò a far bene qui, poi le cose vengono di conseguenza. Ritorno di Maradona a Napoli? Sarebbe una cosa fantastica, farei di tutto per esserci. In questi giorni a Castelvolturno ho legato in primis con i sudamericani, ma tutto il gruppo deve essere unito per il bene del Napoli".


Dal nostro inviato a Castelvolturno

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©