Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Guidolin dice grazie ai tanti errori


Guidolin dice grazie ai tanti errori
29/11/2010, 14:11

Un copione capovolto: Guidolin ruba le idee a Mazzarri e il Napoli finisce al tappeto, colpito e messo giù per tre volte da Totò Di Natale. Aggressione negli spazi e ripartenze: ecco come - al di là degli episodi - l'Udinese ha steso il Napoli, attraverso le armi che di solito gli azzurri hanno usato finora, soprattutto in trasferta, dove i giocatori di Mazzarri hanno rimediato la seconda sconfitta consecutiva fuori casa. Ma c'è di più. La squadra del cuore - dopo un inizio anche buono - ha dovuto cedere ai friulani il comando del gioco per tutto il primo tempo, grazie anche ad una superiorità tecnica e numerica a centrocampo, dove a sorpresa Guidolin ha schierato un uomo in più, Pinzi.

Ci sono stati tanti errori, da quello di Lavezzi sulla trequarti azzurra determinando il contropiede dell'Udinese che portava al rigore contro, a quello dello slovacco sul tiro dalla bandierina del bomber napoletano in bianconero, al penalty sbagliato da Hamsik e ad alcune situazioni favorevoli ma senza esito sotto la porta di Handanovic. Nella sagra negativa del primo tempo, vanno inseriti - come a Roma contro la Lazio - i disorientamenti e i ritardi della difesa azzurra che non ha chiuso su Di Natale al tiro, concedendogli di firmare un gol straordinario, il secondo della sua giornata di gloria. Nel calderone vanno considerati pure la stanchezza e lo stato di forma non più esaltante di alcuni azzurri che nella ripresa sono comunque andati all'assalto. Ma era ormai inutile, come il gol di Hamsik: soltanto un'illusione.

Fonte: Leggo

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©