Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE "REPUBBLICA"

Hamsik e diritti Tv, tra Milan e Napoli è gelo...


Hamsik e diritti Tv, tra Milan e Napoli è gelo...
30/06/2011, 09:06

Ma quale Milan. «Ci sono zero possibilità su cento che Hamsik diventi rossonero. Non saremo noi a fare la proposta indecente a De Laurentiis», ha detto ieri sera Adriano Galliani, uscendo come una furia dagli uffici della Lega. Pessimo, al di là dei sorrisi, l’umore del braccio destro di Berlusconi, alla fine di una giornata lunga e infruttuosa, che ha segnato la spaccatura tra le grandi sui diritti tv.
Il Napoli, rappresentato dai dirigenti Fassone e Bigon, si è dissociato dalle altre big della serie A: per 50.5 milioni di buoni motivi. La nuova ripartizione degli introiti televisivi, infatti, inizia a star bene al club azzurro. Per l’inevitabile rabbia degli ex alleati. Milan, Juve e Inter rischiano di rimetterci un bel po’ di soldi. Il Napoli, rispetto alla scorsa stagione, guadagnerebbe al contrario 8 milioni e mezzo, pure passando dalla parte delle piccole. Infatti De Laurentiis ci sta pensando. Il presidente, ieri, non s’è neppure presentato in Lega, delegando l’incombenza ai suoi collaboratori più fidati. Vacilla soprattutto il feeling coi rossoneri. E forse non è un caso che la frattura si sia verificata adesso, in coincidenza con l’esplosione della vicenda Hamsik.
 Sgarbo contro sgarbo. I diritti tv da un parte, il mercato dall’altra. Gli equilibri stanno saltando. Il Napoli ce l’ha con il Milan per le modalità un po’ subdole del pressing su Hamsik, portato avanti senza presentare un’offerta a De Laurentiis. «Basta giochetti... », ha infatti tuonato il presidente azzurro. «Chi è interessato esca allo scoperto».
Galliani lo ha fatto ieri sera, dopo essersi a sua volta sentito beffato sulla vicenda dei diritti tv. Stavolta sono rimasti spiazzati i rossoneri. «L’accordo è indispensabile, altrimenti non è possibile portare avanti la nostra politica societaria ». Tutto fermo, mercato compreso. Ecco perché non arriverà alcuna proposta indecente. Nemmeno per mister X. Così stanno le cose, almeno per il momento.
Anche il Milan ce l’ha con il Napoli, per il suo cambio di strategia sulla ripartizione dei diritti tv. E finché durerà il gelo, tra i due club, l’ipotesi di una trattativa per il trasferimento di Hamsik ai rossoneri diventa non molto reale. Emblematico lo sfogo di Galliani: «Zero possibilità».
Ce ne sono sempre di più, invece, che il Napoli riesca a portare a buon fine la infinita trattativa per Inler, a cui si sta dedicando di persona De Laurentiis. Ieri altri passi avanti importanti. Pure per questo il presidente ha disertato la Lega, concentrandosi solo sul mercato. Lunga riunione alla Filmauro e filo diretto con l’agente dello svizzero Dino Lamberti. L’accordo è più vicino e l’annuncio dovrebbe arrivare domani, nel primo giorno di apertura ufficiale della campagna trasferimenti.
Come per Fernandez, Dzemaili e il portiere Rosati, gli altri tre affari già conclusi (oltre allo svincolato Donadel). Il club azzurro ha in mano anche Trezeguet e Santana, che attendono solo la chiamata. Voci sul tedesco Marin (Werder) e Vidal. De Laurentiis snobba l’interesse del Manchester City per Lavezzi. «Mai avuto una offerta vera. E nemmeno per Hamsik...».
FONTE: Repubblica

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©