Sport / Calcio

Commenta Stampa

Il trasferimento all'Inter

Hernanes: "Lazio, via per scelta mia"


Hernanes, nuovo acquisto dell'Inter
Hernanes, nuovo acquisto dell'Inter
31/01/2014, 20:32

ROMA - Piove intensamente a Formello, con la Lazio costretta a svolgere l'allenamento in palestra. Senza Hernanes. Il brasiliano ha svuotato l'armadietto già da ieri e oggi ha raggiunto Milano, dove prende il via la sua nuova avventura in nerazzurro. Un'avventura che inizia con un sorriso immortalato dai fotografi che fa da contraltare alle lacrime che ieri ha mostrato ai tifosi presenti fuori il centro sportivo biancoceleste e che ha versato anche stamattina, intervenendo a Lazio Style Radio per il suo congedo dai suoi tifosi dopo quattro anni. Per spiegare che è stato lui a volere fortemente il trasferimento all'Inter. E non la società e il presidente Lotito, ieri contestato in maniera molto dura dai supporter laziali, prima a Formello e poi, sino a tarda notte, davanti alla sua villa. "è una scelta mia - scrive il Profeta sulla sua pagina Facebook -. Per seguire l'esigenza mia interiore di raggiungere livelli ancora più alti calcisticamente. Ho detto io al presidente che vorrei andare perché credo possa essere il meglio a livello professionale". "Ho pianto non perchè la società nella persona di Igli Tare e del presidente mi stava obbligando ad andarmene - spiega il centrocampista, ceduto per circa 20 milioni di euro -. Ho pianto perchè avevo la possibilità di lasciarvi; ho la possibilità di lasciare Roma, il posto che amo, il tifosi che amo, la gente che amo". Un chiarimento voluto dallo stesso Lotito, che nei giorni scorsi aveva chiesto al giocatore di dire pubblicamente che era lui che voleva andarsene. Il patron ha tentato, infatti, di prolungargli il contratto di cinque anni con un ingaggio a 2,5 milioni ("ottime offerte economiche come quella dopo la partita del Napoli), rendendolo il più pagato in rosa. Ingaggio più basso dei 2,9 milioni più bonus offerti dall'Inter. "La mia scelta non ha niente a che fare con i soldi o la fama - precisa però il 28nne -. Voglio fare qualcosa di importante, questo è il senso della mia scelta. Quando sono arrivato qui alla Lazio volevo vincere degli scudetti, ho dato tutto per raggiungere questo obiettivo anche se non era facile. La Coppa Italia è stata davvero speciale, ma avevo capito che forse era quello il massimo traguardo che potevo raggiungere". Una decisione non facile da prendere: "ringrazio il presidente, con me è stato sempre corretto, la società mi ha sempre trattato bene. Ringrazio il mister, i compagni, i magazzinieri, tutti. Sono ancora un po' emozionato, ieri non è stata una giornata facile da gestire. Non ho dormito per niente stanotte". Le ultime parole sono per i tifosi: "Vi porterò sempre nel cuore. Mi hanno scritto più di duemila messaggi. Sapevo che mi volevano bene, ma non credevo fino a questo punto". Per il post Hernanes la società punta anche sull'ingaggio del 22enne centrocampista offensivo Gael Kakuta dal Chelsea, in prestito con diritto di riscatto e, soprattutto, sulla comproprietà del centrocampista del Parma Jonathan Biabiany. Sarà abbastanza per calmare la rabbia dei tifosi?

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati