Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Coppa Italia: un gol del Pipita stende la Lazio

Higuain trascina il Napoli in semifinale


Gonzalo Higuain
Gonzalo Higuain
30/01/2014, 09:48

NAPOLI - Passa il Napoli. La semifinale di Coppa Italia vedra', a partire dalla prossima settimana, gli azzurri impegnati con la Roma. Lo spettacolo, per la verita', non e' esaltante ma la Lazio ha il torto di affrontare la gara in maniera troppo remissiva. Reina non fa una sola parata in tutta la partita e non si puo' vincere se non si tira in porta. La prestazione dei partenopei, per la verita', non e' esaltante. E' da salvare solo il risultato che, per la verita', costituisce l'aspetto piu' importante della serata. Ma il Napoli di Benitez continua a non convincere, come se fosse vittima di se stesso, esprimendo quasi sempre una manovra involuta e farraginosa. Benitez schiera la migliore formazione possibile mentre Reja manda in panchina Hernanes, Cana, Biava e Candreva, senza contare Klose che e' rimasto a Roma e non ha neppure preso parte alla trasferta. Il gioco e' lento e la partita noiosa. Il Napoli si affida a qualche spunto sulle fasce laterali, soprattutto quella destra dalla quale Callejon in diverse occasioni riesce a servire a centro area Higuain per la conclusione. L'argentino, pero', viene sistematicamente anticipato da Novaretti e Dias e non riesce mai a rendersi pericoloso. Nel primo tempo l'unico brivido lo regala una conclusione a giro dell'intraprendente Jorghino che colpisce la parte esterna del palo. La Lazio e' raccolta quasi sempre nella propria area di rigore ed il Napoli, come sempre gli capita in simili circostanze, ha difficolta' a costruire il gioco offensivo. Quanto alla Lazio, interpreta la gara mirando esclusivamente al contenimento dell'avversario e tentando, quando se ne presentano i presupposti, di colpire in contropiede. Ma il gioco della squadra di Reja non ha la velocita' giusta per cogliere impreparata la retroguardia partenopea ed e' per questo che Reina rimane inoperoso per tutta la partita. Nel Napoli fa difetto la grinta, la rabbia agonistica ed i ritmi sono quasi sempre blandi e compassati. Peraltro nessuno si prende la responsabilita' di tentare la conclusione dalla distanza, tranne Jorginho che ci prova in un paio di occasioni con poca fortuna. Ci si avvia cosi' verso i tempi supplementari quando, nel finale di gara, accade qualcosa di difficilmente ipotizzabile. Callejon conclude un'azione non particolarmente ficcante con un tiro fortissimo dai limiti dell'area. Higuain si trova per sua fortuna sulla traiettoria, proprio davanti alla porta, e devia il pallone di tacco, spiazzando Berisha. Per la Lazio a quel punto c'e' ben poco da fare. La squadra non e' mentalmente attrezzata per aggredire l'avversario, creare gioco e riagguantare il pareggio. Il Napoli si classifica dunque, sia pure senza aver particolarmente brillato, per la semifinale di Coppa Italia dove l'attende la Roma.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©