Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA MAZZARRI

"I giocatori più importanti non sono in forma"


'I  giocatori più importanti non sono in forma'
14/04/2012, 13:04

Walter Mazzarri parla in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Lecce:
"Non siamo al meglio e si vede, ma dobbiamo trovare le energie per fare una bella prestazione. Il risultato di una partita è sempre figlio di tanti episodi, ma solo quando fai le cose con attenzione ed impegno riesci e far si che gli episodi girino a tuo favore. Mi sono sempre fatto garante dell'impegno dei giocatori, se mi accorgessi che uno di loro tira indietro la gamba lo metterei subito fuori, ma in questo momento i ragazzi vivono un momento di calo e chi ama questi colori deve capirci. Serve il sostegno del pubblico perchè i risultati negativi non sono certo causa della mancanza di impegno. Calo del Napoli simile a quello della Sampdoria? Quella squadra non era attrezzata al doppio impegno, perdemmo punti per la mancanza di qualità. I calciatori devono essere carichi ed allo stesos tempo tranquilli, devono trovare quella carica positiva che ti permette di fare grandi prestazioni."
Probabile turn over in vista di Lecce?
"Penso di si, molti giocatori hanno detto si sentire le gambe pesanti e non voglio rischiare che qualcuno si faccia male come è successo a Maggio. Giocano sempre gli stessi? IN principio i titolarissimi erano 9, poi sono diventati 11 ora sono 14 e questo è un segno di grande crescita. I bilanci facciamoli alla fine della stagione, nonostante questa serie di sconfitte la stagione resta positiva."
Cavani è uno di quelli destinato alla panchina?
"Ha detto si sentirsi stanco, probabile che pensi ad una staffetta. Come detto non voglio che nessuno si faccia male, ci penserò."
Gia discusso con il presidente per il rinnovo del contratto?
"Con il presidente ho parlato solo con la partita di Lecce. Il nostro imperativo in questo momento è far capire ai calciatori che dobbiamo pensare ad una partita alla volta."
Ora bisogna salvare il finale di stagione.
"Una sola volta ho perso tre partite di fila, quando la Reggina era già salva. Sono molto arrabbiato, dobbiamo invertire subito la rotta, recuperare quella solidità che avevamo sino a poco tempo fa. Siamo un po' appannati nei giocatori più importanti, più rappresentativi: spero che già da domenica si possa assistere a un miglioramento. Ma garantisco che non sarà un finale di stagione calante”

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©