Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA PROIEZIONE

I danni dell’Europa League: come evitarli


I danni dell’Europa League: come evitarli
04/05/2010, 08:05

Il Napoli si è matematicamente qualificato per l’Europa League, e Mazzarri dichiara: “dovremo mettere in conto qualche punto in meno in campionato”. A molti è sembrato mettere le mani avanti, ad altri è parso distonico con gli entusiasmi del momento, ad alcuni ha ricordato il peggior Mondonico che dichiarava che non era contro quell’avversario che il Napoli poteva sperare di far punti. In realtà, mai come in questo caso il nostro mister ha parlato a ragion veduta. L’Europa League crea danni al campionato, per tre motivi: 1. si gioca di giovedì, maggiormente a ridosso delle partite di campionato rispetto alla Champions; 2. prevede un maggior numero di partite rispetto alla Champions (4 in più); 3. rispetto alla Champions League ci giocano squadre meno attrezzate per reggere la doppia competizione. Mai come quest’anno i danni sono stati evidenti. Le quattro semifinaliste sono state: Fulham, Atletico Madrid, Amburgo e Liverpool. Nei rispettivi campionati Atletico Madrid e Fulham sono decimi, Amburgo e Liverpool settimi. Delle quattro solo il Liverpool (e peraltro non sicuramente) parteciperà l’anno prossimo all’Europa League: se si considera che si trattava di una squadra con ambizioni Champions è senz’altro un fallimento. Per non parlare di quello che è accaduto in Italia: tre squadre hanno partecipato all’Europa League, e due di queste (Lazio e Genoa) hanno fatto un campionato mediocre, tra lotta per la salvezza e non retrocedere. La sola ad aver fatto un ottimo campionato è stata la Roma, e ci porta dove vogliamo arrivare. Per non incappare in un campionato mediocre il Napoli deve attrezzare una grande squadra, ben coperta anche nelle alternative, perché l’anno prossimo la sfortuna di quest’anno con infortuni e squalifiche non potremo permettercela. Non a caso Mazzarri ha poi proseguito: “ho bisogno di 22 giocatori di alto livello”.
 Diego Nobile

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati