Sport / Vari

Commenta Stampa

I giochi d'azzardo nel calcio


I giochi d'azzardo nel calcio
29/01/2013, 17:31

Gli Italiani si sa, sono da sempre dei grandi appassionati  di scommesse, soprattutto sportive, ma di certo non potevamo immaginare che in pochi anni questa passione avrebbe contributo all’enorme successo di  svariati operatori  online del settore, che cosi si sono ritrovati ad investire proprio nel calcio. Solo qualche anno fa un concetto del genere sarebbe stato impensabile, e invece oggi non solo è diventata una pratica comune in Italia, ma anche in tutta Europa. Il binomio tra calcio e giochi d'azzardo sta diventando sempre più forte, tanto che anche le squadre più blasonate, spesso, stringono o hanno stretto accordi di sponsorizzazione con gli operatori più famosi, ovvero quelli che, oltre ad avere avviato innumerevoli agenzie di scommesse in tutta Italia, si trovano soprattutto in rete con ottimi siti dove poter giocare online e portali che offrono una buona guida al poker online.

Come ad esempio la Juventus, che attualmente indossa il marchio Jeep, ma che in passato ha ricevuto un significativo contributo da Betclic. Attualmente, inoltre, il gioco d'azzardo online fa da main sponsor a parecchie squadre, come la Sampdoria (Gamenet), il Genoa (IziPlay) e il Palermo (Eurobet). Ma anche Lazio e Milan hanno stretto accordi di collaborazione, sebbene non in qualità di sponsor principali, con uno degli operatori italiani (sempre IziPlay).
E a livello europeo? Ci sono passate più o meno tutte le grandi squadre: dal Real Madrid con Bwin (23 milioni per la stagione 2011/2012), al Bayern Monaco sempre con Bwin (10 milioni di euro per le stagioni 2008/2009 e 2009/2010), passando per l'Olympique Lione con Everest (17 milioni di euro per la stagione 2010/2011). E poi ancora Sunderland (Tombola), Aston Villa (Genting Group), Olympique Marsiglia (Betclic), Lille (Partouche) e tante altre.
Sicuramente in Italia questa tendenza verrà rafforzata nei prossimi anni, e chissà che squadre tradizionalmente legate a sponsor più classici non possano, prima o poi, legare la propria immagine a qualche operatore di gambling. Come ad esempio il Napoli, che per il momento si trova benissimo con Lete, l'acqua di Pratella che ormai per gli azzurri è di casa. Lete, infatti, è lo sponsor principale dei partenopei da ben otto stagioni: una cavalcata cominciata addirittura quando il Napoli militava in serie C, e che ha raggiunto l'apice la scorsa stagione, con il ritorno in Champions League e la conquista della Coppa Italia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©