Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Il giornalista Michele Sibilla a Settimana Azzurra

"I tempi sono maturi, si può battere la Roma"


.

'I tempi sono maturi, si può battere la Roma'
26/02/2010, 17:02

NAPOLI - “I tempi sono maturi per una vittoria del Napoli al San Paolo contro la Roma – lo sottolinea il giornalista Michele Sibilla nel corso di Settimana Azzurra (in onda sul canale Julie Italia ore 21.15) – se tanto mi da tanto credo che dopo sette vittorie in campionato con mister Ranieri la Roma si possa fermare e poi gli azzurri hanno bisogno di una vittoria anche perché sono tredici anni che in casa non battono i giallorossi”.
Napoli-Roma si presenta come una sfida entusiasmante, un match sentito che si disputerà in un San Paolo tutto esaurito. Mazzarri deve verificare le condizioni del Pocho per scegliere se schierarlo dal primo minuto o no. “Io credo che Lavezzi stia bene, ma sono convinto che l’unico che possa rassicurare il giocatore e il mister, o far aspettare prima di schierarlo titolare, sia il dottor De Nicola. Conosce le effettive condizioni dell’attaccante e credo che rischiare sia sbagliato. So che Lavezzi non vede l’ora di tornare, ma credo che lo stesso giocatore non abbia voglia di scendere in campo dal primo minuto senza certezze, anche perché se dovesse esserci una ricaduta si rischierebbe uno stop fino al termine della stagione”. Vietato fare scelte non ponderate, quindi, la parola d’ordine è cautela, ma c’è bisogno di vincere.
"La Roma, però, ha un giocatore per il quale io fare follie ed è De Rossi - evidenzia il giornalista - un giocatore che può fare la differenza e al quale fare attenzione".
Buone notizie arrivano da Castelvolturno con Quagliarella che ha svolto l’intero allenamento con il gruppo, stessa cosa per Maggio, mentre Grava ha seguito la sua personale tabella di marcia per il recupero. E’ tornato anche Santacroce, che ha smaltito la febbre, e c’è un Lavezzi che scalpita.
La Roma arriverà al San Paolo carica perché avrà voglia di rifarsi dopo l’uscita dalla coppa, ma accuserà per forza un pò di stanchezza. Ci saranno faccia a faccia interessanti e che promettono spettacolo, ma Ranieri dovrà fare i conti con qualche assenza di troppo. Sono convinto che la Roma oggi sia un pò dipendente da Pizarro che forse con il Napoli mancherà. I partenopei, invece, giocano bene a prescindere dagli interpreti. Mazzarri, e questo è il suo più grande merito, ha dato un’identità alla squadra. Il Napoli è grinta, ma anche bel gioco. Se si riuscirà a fare la stessa partita vista contro l’Inter, ma con i gol sarebbe perfetto”.
“Pronostico? Non mi sbilancio perché non ci azzecco mai, ma torno su quanto detto prima: i tempi sono maturi” a buon intenditore poche parole...

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©