Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Ibrahimovic: "Guardiola? Non so se lo saluto"


Ibrahimovic: 'Guardiola? Non so se lo saluto'
27/03/2012, 16:03

"Siamo pronti, aspettiamo questa partita da dopo il sorteggio". Zlatan Ibrahimovic carica il Milan in vista della sfida di domani sera con il Barcellona, valida per l'andata dei quarti di finale di Champions League. "Fin qui abbiamo sempre fatto bene. Siamo usciti in Tim Cup per mano della Juve. Siamo tutti pronti - prosegue Ibra - dobbiamo fare una partita perfetta. Per andare in semifinale non si può perdere e ci vogliono due partite perfette". Il numero 11 rossonero ritroverà domani sera, sulla panchina del Barcellona, quel Guardiola con cui ebbe attriti nel suo ultimo periodo in maglia blaugrana, tanto che si convinse a cambiare aria e tornare in Italia: "Il Barcellona è la squadra più forte del mondo. Salutare Guardiola? Non lo so - risponde Ibra incalzato dalle domande dei giornalisti spagnoli - il passato è passato, non credo sia importante per entrambi questa cosa. Credo che questo Barcellona sia più forte di prima, ci sono dei nuovi molto bravi e un'idea di gioco che traducono sempre in campo. Chi preferisco che vinca la Liga tra Real e Barcellona? Non ho vergogna di dire che ho giocato nel Barça e non ho vergogna di tifare per il Barça". Ibra poi dichiara amore per l'Italia: "E' la mia seconda casa, qui sto bene e mi trattano bene. E quando stai bene fuori, stai bene anche in campo. Ho altri due anni di contratto con il Milan e voglio onorarli, poi non si sa. Ora vedo il mio futuro qui a Milano". L'attaccante spiega, infine, come bisogna impostare la gara: "Come affrontare il Barca? Con il nostro gioco e le nostre qualità. A me non piace il calcio difensivo ma se il mister me lo chiederà - conclude Ibra - sono pronto a tutto".

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©