Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

I "LITIGI"

Il 2011 di Mazzarri: quante scintille coi colleghi


Il 2011 di Mazzarri: quante scintille coi colleghi
02/01/2012, 11:01

Walter Mazzarri e le «scintille» con i suoi colleghi, da Donadoni a Leonardo, da Allegri a Mourinho. Il tecnico di San Vincenzo non si è mai tirato indietro. «Io antipatico? Non è vero», ha più volte sbottato. Primo acuto dell'anno contro Donadoni che lo aveva accusato di essere stato poco delicato dopo l'esonero: «I nemici del Napoli stanno venendo fuori, Donadoni è uno di questi». Pochi giorni e becca Leonardo: «Contro di me vede sempre una partita diversa». L'Inter aveva appena eliminato gli azzurri ai rigori in Coppa Italia. Poi con Allegri, la cui vicinanza geografica (il tecnico rossonero è di Livorno, Mazzarri della provincia, di San Vincenzo) non ha mai contribuito a rasserenare i rapporti. Anche se l'allenatore del Milan lo ha recentemente definito «il più bravo di tutti». Memorabili gli scambi con lo Special One che lo accusò di non aver mai vinto neppure una Coppa di Toscana. Lui replicò: vediamo chi ha allenato lui e vediamo quello che ho vinto io.
FONTE: IL MATTINO

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©