Sport / Basket

Commenta Stampa

Il 2012 del Napoli Basketball si apre con due partite interne consecutive


Il 2012 del Napoli Basketball si apre con due partite interne consecutive
03/01/2012, 14:01

Il 2012 del Napoli Basketball si apre con due partite interne consecutive. La squadra allenata da Maurizio Bartocci tornerà in campo al PalaBarbuto giovedì 5 gennaio alle ore 20.30 contro la Liomatic Group Bari, nella quale milita il grande ex Mimmo Morena. Lunedì 9 gennaio alle ore 21.00, sempre presso il palasport di Fuorigrotta, si terrà invece l’incontro con la Spes Fabriano, per il quale è stata predisposta la diretta tv su Sportitalia2 (visibile su piattaforma SKY canale 226 e digitale terrestre canale 61), che segna il ritorno in diretta nazionale per la Napoli dei canestri.

La società guidata dal presidente Salvatore Calise ha promosso per l’occasione una serie di iniziative destinate ai tifosi. E’ già attiva la prevendita per il match con Bari: è possibile acquistare i tagliandi presso le ricevitorie Go2 (l’elenco su www.go2.it), oppure direttamente giovedì al PalaBarbuto. Il costo è di 8 euro per la curva (5 ridotti), 10 per la tribuna centrale (7) e 20 per il parterre. Gli iscritti al Club dei Tifosi avranno la possibilità di acquistare un biglietto “Ridotto Amico Club”, ovvero di portare nel settore a loro dedicato un amico pagando il ticket di ingresso 5 euro. Per ogni biglietto acquistato è possibile comprarne un altro dello stesso settore per la gara di lunedì 9 gennaio con Fabriano al costo di 1 euro. I ragazzi fino a 14 anni entrano gratis.

Le iniziative continuano proprio in occasione del match con la squadra marchigiana: biglietti in vendita a prezzi scontati (7 euro la tribuna centrale e 5 le curve), con la possibilità per i tifosi di acquistare un secondo biglietto dello stesso settore al prezzo speciale di un euro. In occasione della diretta tv, il Napoli Basketball invita i propri sostenitori ad indossare vestiti o portare bandiere e sciarpe di colore azzurro, per un PalaBarbuto pieno e colorato.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©