Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Il 27 giugno il Motoraduno "Città di Monte San Giovanni Campano"


Il 27 giugno il Motoraduno 'Città di Monte San Giovanni Campano'
02/06/2010, 21:06

Monte San Giovanni Campano è nel Lazio. Non in Campania come si potrebbe pensare dando una distratta occhiata al nome. In origine si chiamava solo Monte San Giovanni. L’aggettivo “campano” fu aggiunto nel 1872 per due motivi: rammentare l’ex appartenenza della città ai dominii pontifici (la città faceva parte del comitatus campaniae) e perché il paese della provincia di Frosinone non venisse confuso con l’altra omonima città laziale in provincia di Rieti.Volendola vedere dal lato eminentemente motociclistico, in città c’è il Liri Moto Club. La sede è nella frazione di Anitrella. Il sodalizio organizza il 27 giugno la sesta edizione del Motoraduno “Città di Monte San Giovanni Campano”, al quale da cinque anni è abbinato il Memorial Walter Battisti, a perenne ricordo del pilota locale, scomparso nel 2006. Visto che la stragrande maggioranza dei soci colleziona moto storiche, il pezzo forte della manifestazione laziale è sempre stato il rassemblement di moto d’epoca, stradali e da corsa, esposte nella piazza principale della cittadina. Come ogni anno, anche l’esposizione 2010 ospiterà pezzi unici e rari, quasi tutti, come detto, provenienti dalle collezioni private dei soci del sodalizio presieduto da Silvio Nicoletti. Ma Gianni Perrone, dalla vicina Roma, ha promesso che esporrà qualche moto della sua collezione. E’ difficile trovare qualcuno che non conosca Gianni. Per quei pochi, rammentiamo che l’ex pilota è ora uno dei massimi esperti italiani di motociclismo d’epoca. Ha anche diretto alcune riviste specializzate.

Come detto, al raduno è abbinato il memorial dedicato al bravo pilota anitrellese Walter Battisti, che si fece notare nelle gare nazionali junior e senior e che partecipò anche, sia pure in maniera non continuativa, al Motomondiale. La famiglia del centauro prematuramente scomparso mette ogni anno in palio un premio. Ancora non è stato deciso se tale riconoscimento andrà al conduttore più giovane che prende parte al raduno o a quello che viene da più lontano.

Apertura delle iscrizioni alle 8,30. Iscriversi costa 5 euro. La quota comprende prima colazione, un gadget e l’aperitivo, che verrà servito alle 12,30 appena chiuse le iscrizioni. Alle ore 13 si parte per il giro turistico. “I partecipanti - ci dice Paolo Crecco, del club organizzatore - avranno l’opportunità di godere delle bellezze del luogo. Nel lungo e spettacolare giro turistico, potranno infatti ammirare l’antico Borgo Medievale, il Castello Ducale ed apprezzare il paesaggio, le verdi acque del fiume Liri e la nutrita teoria di ulivi che da sempre caratterizza il posto”. Alle 14, pranzo a base di prodotti tipici locali. La cerimonia di premiazione - verranno consegnati i premi del regolamento Fmi più numerosi altri riconoscimenti - delle 16 chiuderà la giornata.

COME ARRIVARE. In Autostrada, da sud, uscire a Cassino e seguire le indicazioni Arce, Isola del Liri, Sora. Oppure uscire a Ceprano e seguire le indicazioni Arce ed Isola del Liri. Da nord, uscire al casello autostradale di Frosinone ed imboccare la Superstrada Frosinone-Sora. Da qui, prendere per Castelliri e proseguire seguendo le indicazioni Isola del Liri, Arce, Cassino.

Per informazioni: tel. 349-1283404; 339-7911768; 335-277947. E-mail paolocrecco @libero.it .

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©